Matteo Montano è stato intervistato da Damiano Montanari su Stadio.
Un estratto delle parole dell’attuale giocatore dell’Urania Milano.

La Fortitudo può essere la rivelazione del campionato di Serie A. Pur essendo una neopromossa, la squadra è stata costruita per puntare in alto. La vedo come una vera e propria mina vagante. Può arrivare ai playoff e lì tutto può succedere: sappiamo quanto incidano il PalaDozza ed i tifosi dell’Aquila.

Sarebbe bello tornare? Oggi non ci penso. Preferisco concentrarmi sul presente e su quanto sto facendo a Milano. Poi è chiaro: per me tornare alla Fortitudo, magari in Serie A, sarebbe una bella cosa, però oggi sono solo chiacchiere, non c’è niente di concreto. Continuo a essere tifoso della Effe anche da qui. Il derby? Mi piacerebbe venire a vederlo. Spero di trovare un biglietto e di entrare per poter tifare per la Fortitudo.

Lei ha disputato gli ultimi due derby. Sono stato molto fortunato a disputare quelle due partite e ancora oggi vivo quell’esperienza con grande orgoglio. Il primo derby si giocò aU’Unipol Arena in un’atmosfera unica davanti a 10.000 persone. Noi partivamo sfavoriti rispetto alla Virtus che era prima. Fornimmo una prestazione di alto livello, arrivando a sfiorare il successo. Io giocai molto bene. Non lo dimenticherò mai. Del derby di ritorno, vinto al PalaDozza, porterò sempre con me il sapore unico del successo.

La Virtus fin qui è stata imbattibile in campionato. La Virtus è stata costruita veramente bene, anche grazie ad un budget che è probabilmente il più alto della Serie A dopo quello di Milano. Ha un giocatore pazzesco come Teodosic, altri senza tanta esperienza ad alto livello ma che stanno facendo molto bene come Ricci ed è bene allenata. Però il derby sarà una partita a sé.

La Fortitudo può fare l’impresa al derby di Natale? Può anche darsi che la Virtus non perda più fino al derby, ma in Fiera ci sarà un’atmosfera diversa: non sarà come giocare al PalaDozza o all’Unipol Arena. Come la Effe potrebbe vincere? Seguendo il piano partita preparato da coach Martino. Sono sicuro che curerà la sfida nei minimi dettagli. La Fortitudo dovrà cercare di restare attaccata alla gara il più possibile, cercando di giocarsela nei possessi finali.

(Foto di Fabio Pozzati)

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: