Intevenuto alla trasmissione “Scusate l’interruzione”, Luca Corbelli ha confermato quanto dichiarato ieri al raduno della Fortitudo, ovvero che nel corso del prossimo CDA societario verrà discussa la posizione e che è possibile il suo rientro in società con un progetto ad hoc.

Ecco le sue parole: Prima di 15 giorni non si potrà sapere il mio futuro? Esatto. Anche ieri ho fatto due chiacchiere in amicizia con il Direttore Generale Christian Pavani, da parte di entrambi c’è la volontà di andare avanti con un progetto nuovo, una situazione da verificare in toto ma già messa nero su bianco.
Chiaramente siccome c’è un ritorno economico la mia posizione va valutata e messa all’ordine del girono di un CDA che sarà a fine agosto, inizio settembre. Ci deve essere la volontà di tutti i membri del CDA di perseguire questo progetto e affidarlo a me.

Sulla squadra, condivido la scelta di aver preso gli americani nei ruoli di 5 e 2-3? Il ruolo chiave in questa squadra è il play, quello che saranno in grado di dare Candi Sorrentino e Montano rispetto ai pariruolo delle altre squadre. E’ una scelta di Matteo, che ha grande esperienza, non possiamo fare altro che condividerla.
Piazza sarebbe stato il play giusto? In attacco giochi sempre 5 contro 4 perchè lui in 2” batte sempre il suo avversario, credo che la cavalcata di Agrigento sia molto frutto della sua energia e gestione tecnica della squadra. Secondo me può giocare anche in serie A, avrei condiviso molto questa scelta. Io ho parlato con lui, ma si sentiva molto riconoscente a Ciani, e una volta che Ciani ha deciso di restare ad Agrigento è rimasto anche lui.

La formula della serie A2? Una sola promozione è un’idiozia madornale, fare la A2 costa sempre una montagna di soldi. E’ un campionato che dipende molto dagli americani, se azzecchi la coppia fai fatica a perdere le partite. Ci sono roster molto competitivi, Ferentino, Ferrara e Verona che è la candidata numero uno a vincere il campionato, Brescia, Trieste… però qui nessuno – credo anche in società – si aspetta di vincere il campionato, credo che la volontà della proprietà e della società sia un campionato tranquillo, dato che sarà praticamente impossibile vincerlo, un campionato decente, magari si vince in casa e si perde fuori.

Gli europei di Candi? Ha giocato molto da guardia e poco da play, in Fortitudo giocherà da playmaker, secondo me. Ma bisogna dargli il tempo di crescere, senza riporre in lui troppe aspettative.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online