Gli allenatori della 7DAYS EuroCup si sono riuniti questa settimana ai workshop annuali dell’Euroleague Basketball Institute a Barcellona per discutere del nuovo look e dello status crescente della competizione in vista della nuova stagione 2021-22.

L’EuroCup ha un formato rinnovato per la prossima stagione, con una stagione regolare di 18 partite seguita da turni a eliminazione diretta a partita singola dagli ottavi in ​​poi.

Evgeny Pashutin del Lokomotiv Kuban Krasnodar è particolarmente entusiasta della nuova struttura per le ultime fasi, dicendo: “Di sicuro, ci sarà più pressione perché si vince o si esce. Devi essere pronto per ogni partita e tutti dovranno essere tagliente: giocatori, allenatori, organizzazioni, tutti. Sarà davvero interessante per tifosi e media, e ne sono entusiasta”.

La maggior parte del workshop degli allenatori di EuroCup è stata una discussione approfondita con il dipartimento arbitrale della competizione, che ha permesso a entrambe le parti di entrare nei dettagli su come le regole del gioco vengono interpretate e applicate per migliorare l’azione in campo ogni stagione. La sessione è stata guidata da Richard Stokes, Senior Director of Officiating di Euroleague Basketball, che ha iniziato sottolineando l’importanza di garantire che giocatori, allenatori e funzionari abbiano tutti le stesse aspettative nell’interpretazione e nell’applicazione delle regole.

Successivamente durante la seduta, sono state effettuate analisi video di diverse situazioni di fallo, tra cui il semicerchio difensivo, atto di tiro, spazio di atterraggio per i tiratori, trasferta, post-gioco e proiezione, con l’obiettivo di ridurre le incomprensioni e rafforzare ulteriormente l’importante relazione tra allenatori e funzionari.

Carles Duran di Joventut Badalona ha dichiarato: “C’è molta comunicazione tra allenatori e arbitri, specialmente con Richard Stokes, che è sempre aperto ad avere una comunicazione fluida. È estremamente importante che tutti abbiamo gli stessi criteri, e questo è il momento giusto per incontrarci tutti in modo da non avere dubbi una volta iniziata la stagione. Credo che l’organizzazione faccia del suo meglio per avere quella comunicazione fluida”.

Nenad Canak del Lietkabelis Panevezys ha aggiunto: “È sempre importante cercare di capire meglio le cose. Sicuramente è molto utile per noi allenatori chiarire alcune cose. Penso che la cosa più importante che gli allenatori devono avere è una buona comunicazione con gli arbitri durante la partita. Questo è molto importante nel basket”.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: