Il nome Carlton Myers è legato in maniera indissolubile alla LBA e al basket italiano. Giocatore formidabile e spettacolare, tuttora è il 3° miglior realizzatore della storia LBA con i suoi 11320 punti con una media di 19.5 a partita.
Nonostante un’offerta da parte dei New York Knicks passa i primi anni della sua carriera tra Pesaro, dove nel 1994 vince il suo primo titolo di MVP, e Rimini, con cui nel 1995 fa segnare il record di 87 punti in A2.
In seguito veste la maglia della Fortitudo Bologna, di cui diventerà capitano, bandiera e idolo della tifoseria. Infatti Myers scrive la storia della Effe con i suoi 4255 punti (record societario) che lo portano a disputare 5 finali playoff e a vincere 1 titolo di MVP, 1 Supercoppa, 1 Coppa Italia e il 1°Scudetto della storia biancoblu.
L’applauso dei tifosi virtussini alla sua uscita da Gara 3 decisiva per la finale Scudetto 2001 rappresenta quanto Myers abbia segnato la storia di Basket City, di cui si ricorda ancora la rivalità con il bianconero Predrag Danilović.
Lasciata la Fortitudo, prima firma per la Virtus Roma, poi con la Mens Sana Siena con cui vince un’altra Supercoppa italiana. Chiude la sua carriera in LBA Serie A con la VL Pesaro, per poi ritirarsi nel 2010 nella sua Rimini.
Pilastro della nazionale, di cui diventa anche capitano, in azzurro realizza 1825 punti in 131 partite ed è uno dei fautori dell’oro di Parigi ’99 e dell’argento di Spagna ’97. Fu anche portabandiera per l’Italia alle Olimpiadi di Sydney 2000
#LBA50 #TuttoUnAltroSport

CategoryAltri Argomenti

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: