Anche Virtus Segafredo protagonista agli “LBA Awards”, il cui atto finale è andato in scena questa mattina a Milano, organizzato da LBA e Gazzetta dello Sport nella Sala Buzzati, dove è stata anche presentata l’edizione 2018 dei Playoff LBA.

Tra i premiati, infatti, figura Alessandro Pajola, classificatosi terzo tra gli Under 22 del campionato. Un riconoscimento doppiamente importante per un ragazzo (classe 1999) che ha avuto uno spazio importante nella prima squadra, e che conferma il valore del settore giovanile bianconero, in cui è cresciuto a partire dal 2015.

Ed anche un premio prestigioso, considerando che i vincitori degli “LBA Awards” sono scelti da una giuria di giornalisti specializzati e dagli allenatori, general manager e capitani delle 16 squadre della Serie A.

Diego Flaccadori della Dolomiti Energia Trentino per la terza stagione consecutiva si è confermato miglior Under 22: quest’anno ha totalizzato 164 voti, precedendo Leonardo Candi della Grissin Bon Reggo Emilia con 65 e appunto Alessandro Pajola della Virtus Segafredo Bologna con 53.

Gli altri premiati sono stati Jason Rich della Sidigas Avellino, miglior giocatore della reguar season della Serie A PosteMobile 2017-2018, Attio Caja votato come miglior allenatore (bissa il successo della stagione 1995-1996), il presidente della Umana Reyer Venezia, Federico Casarin, come miglior dirigente (anche per lui è la seconda volta, dopo la stagione 2011-2012).

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online