GAETANO SCIREA – VIRTUS IMOLA 63-55

(parziali: 16-14 / 34-22 / 41-45)

Gaetano Scirea: Frigoli 13, En.Solfrizzi 2, Rossi, Cristofani 5, M.Ravaioli, S.Ravaioli 3, Bravi 6, Ricci 11, Chiarini, Em.Solfrizzi 1, Bracci 16, Squarcia, Dilas 6, Flan ne. All: Tumidei

Virtus Imola: Dal Fiume 2, Dalpozzo, Nucci 3, Percan 21, Aglio 15, Turrini ne, Murati ne, Casadei ne, Magagnoli 2, Giuliani, Zhytaryuk 12. All: Tassinari

Arbitri: Riccardi e Scandellari

Cade la Virtus a Bertinoro. E lo fa rovinosamente con una prestazione sotto tanti aspetti sconcertante. Con un inizio gara da brividi dove la palla non entra mai, i gialloneri si rovinano la serata al cospetto di una formazione davvero coriacea che lotta su tutti i palloni, con una difesa asfissiante per 40 minuti. La Virtus gioca su discreti livelli solo nel terzo quarto quando infila 23 punti collettivi, dopo esser precipitata sotto -18 (40-22). La rimonta è veemente e porta la firma di Jacopo Aglio che infila tre triple nel parziale e di Alex Percan, per gran distacco il migliore tra gli imolesi durante il match.

Piuttosto preoccupato a fine gara coach Davide Tassinari che non ha saputo far fare il salto di qualità alla propria squadra in una partita che la Virtus doveva vincere.

Al rientro da Bertinoro, i gialloneri avranno tre settimane di lavoro in palestra senza partite per via del doppio turno di riposo previsto dalla bizzarria del calendario. Il 2 dicembre si riprenderà il cammino, al PalaRuggi, contro il Guelfo Basket.

La cronaca

Inizio shock per Imola che parte sotto 8-0 nei primi 2’. La Virtus si sblocca con Nucci che realizza (+ fallo) tutti i punti della sua serata (8-3). Gaetano Scirea macina gioco e difende forte, mantenendo il vantaggio (14-4 al 6’). Nel momento buio, la luce la portano Percan e Zhytaryuk che riavvicinano gli ospiti sul 16-14 a pochi secondi dal primo intervallo.

Percan bagna il rientro in campo con la tripla che vale il primo vantaggio (16-17), ma sono gli esterni locali a mettere la marcia giusta con le triple di Frigoli e Bravi per il 29-19 a 3’30” dall’intervallo lungo. L’assist di Dal Fiume per la penetrazione di Percan (31-21) è uno dei pochi gioielli della serata giallonera. Bertinoro chiude avanti 34-22.

Al cambio campo i locali sono ancora più devastanti: con due triple consecutive di Ricci e Ravaioli raggiungono il +18 sul 40-22 al 2’. Sul baratro, la Virtus reagisce con Jacopo Aglio che infila due triple strepitose e con Alex Percan che con il tiro dalla distanza registra il 42-33 al 5’. Uno spettacolare coast to coast di Aglio, concluso da una tripla dalla sinistra fa riemergere i gialloneri (42-36 un minuto dopo). I liberi portano Imola al pareggio (42-42), mentre la tripla di Percan procura il nuovo vantaggio imolese sul 43-45 a poco più di un minuto dalla sirena, segnando il pesante break 3-23 che potrebbe stendere gli uomini di Tumidei. Che invece reagiscono riportandosi avanti nel punteggio con la tripla di Cristofani (52-49) al 2’30” dell’ultimo quarto. Imola sembra resistere con i liberi di Zhytaryuk (52-52), ma i locali vivono intensamente gli ultimi 4’ allungando un punto alla volta, senza strafare (59-52). L’ennesima tripla di Aglio offre gli ultimi spiragli di luce alla Virtus, ma il tempo stringe ed alla sirena mancano solo 26” (59-55). Lo 0/2 alla lunetta di Zhytaryuk a pochi istanti dalla fine è la fotografia della serata gialonera. E’ il trionfo, inaspettato, di Gaetano Scirea che riceve gli applausi dei propri tifosi sul 63-55 del 40’.

BolognaBasket.it © 2000 - 2018 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: