La Virtus ieri ha fatto quello che doveva, prendendosi una vittoria che la avvicina al primo posto del girone, e ruotando gli uomini senza spremere nessuno. Qualche alto e basso, certamente, ma anche 26 assist su 26 tiri segnati e un terzo quarto praticamente perfetto. E il ritorno in campo di Markovic, mentre per Abass (presente a palazzo, e alle prese con la nuova idoneità agonistica) bisognerà ancora aspettare. Peccato solo per l’infortunio a Stefan Nikolic, uscito con una spalla malconcia.
Domani – a 48 ore esatte dal match di Eurocup – tocca al derby. Partita mai banale, anche se quest’anno per forza di cose priva del solito spirito e della goliardia dei tifosi. La Effe ci arriva da ultima in classifica e in pessime condizioni fisiche, con tre titolari fuori (Happ, Aradori e Fantinelli, salvo sorprese dell’ultimissima ora), la Segafredo ci arriva con la partita di ieri sulle gambe, ma ovviamente con la voglia di far bene e soprattutto di non perdere altri preziosi punti in classifica. Il roster a disposizione di coach Djordjevic è tale da poter reggere due impegni ravvicinati, servirà però la massima concentrazione per 40’ per una partita che per tutti i tifosi – anche a distanza – ha un significato particolare.

Domani si gioca alle 18 alla Unipol Arena, diretta Eurosport Player e Radio Nettuno Bologna Uno.

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: