Serie C Gold Girone Oro – 3^ giornata andata
SECIS BASKET JESOLO-INTECH VIRTUS IMOLA 66-83
(parziali: 19-20 / 34-46 / 47-63)
Jesolo: Fantin ne, Bovo 22, Biancotto 2, Favaretto 21, Rosada 4, M.Maestrello 7, Busetto 2, Sipala 6, N.Maestrello 2, Zamattio, Mei Ne, Ruffo. All Teso
Imola: Dalpozzo ne, Barattini 13, Savino ne, Salsini 1, Begic 22, Ranocchi 19, Ramilli 5, Magagnoli 5, Aglio 12, Murati, Locci 6. All Regazzi
[21:01, 30/5/2021] Carlone: Parziali Jesolo-Imola 19-20 / 34-46 / 47-63
Arbitri: Zanelli e Bastianel

Partita a porte chiuse

Che Virtus! Che vittoria! Che spettacolo!
L’Intech Imola domina nello scontro diretto a domicilio di una Secis Jesolo al debutto in questo girone Oro, dopo le due gare rinviate per l’emergenza sanitaria.
I gialloneri partono meglio, concentrati sull’obiettivo più importante e per 40’ gestiscono il vantaggio, a parte qual-che istante nel 2° quarto, quando i locali trovano il +1 (20-21). Fino a quel momento e da lì in poi, la Virtus è l’unica padrona del campo.
Prestazione altisonante del gruppo che gioca in scioltezza, senza pressioni o tensioni di alcun tipo: Barattini e Begic catalizzano i falli dei veneti che non trovano mai la chiave per scardinare la difesa giallonera. L’Intech è un vortice che travolge i ragazzi di coach Teso raggiungendo il massimo vantaggio sul +21 con cui si affronta l’ultimo quarto di gara.
Jesolo non ha ritmo in attacco che si inceppa in troppe occasioni, lasciando spazi invitanti a Ranocchi e compagni. Le settimane di assenza dal parquet sia in campionato che in allenamento, hanno certamente penalizzato la squadra che dominò chiaramente il girone Nord. Solo Bovo e Favaretto riescono a trovare con continuità il canestro, mentre Maestrello deve fare i conti con il lungo periodo di stop.
Dal canto suo Ivan Begic ed Alessandro Ranocchi segnano 41 punto suddivisi in tutto l’arco della gara, seguiti a ruota da Barattini ed Aglio (rispettivamente 13 e 12). Ma non sono i singoli a far la differenza sul bel parquet del PalaCornaro: è la compattezza del gruppo che resiste per tutti i 40’, nonostante le tante rotazioni utilizzate da coach Regazzi. Chiunque scende in campo lo fa con determinazione e cattiveria agonistica, innalzando il livello della pre-stazione corale.
Non è un caso che al termine del girone di andata del girone Oro, l’Intech occupi il 1° posto della classifica genera-le, seppur appaiata con Ferrara, ma con lo scontro diretto a favore.
Lunedì 7 giugno sarà ancora “Virtus Time” al PalaRuggi contro i ragazzi terribili di Bassano, reduci dalla sconfitta casalinga proprio contro Ferrara.
Palla a due alle ore 19,30.

La cronaca.
La Virtus Imola scende in campo al PalaCornaro con Locci, Barattini, Magagnoli, Ranocchi e Begic.
Magagnoli spende subito in apertura i suoi 5 punti di serata, nel 5-2 iniziale. Ranocchi e Begic (tripla) firmano il primo allungo dopo 3’ sul 10-4. Dopo la penetrazione di Barattini e il +8 Imola, coach Teso richiama i suoi per il primo timeout di serata dopo 4’ e sgoccioli. Dopo la seconda tripla di Begic, il punteggio prosegue in sostanziale equilibrio nella seconda metà del quarto, con Jesolo che riesce, grazie a Favaretto, a restare aggrappato ai gialloneri sul 20-19 con cui ci si ferma per il primo intervallo breve.
In apertura del 2° quarto Favaretto segna dalla media distanza il cesto dell’unico vantaggio di serata per i bianco-rossi locali (20-21). Begic segna in penetrazione (22-21) nonostante un paio di contatti al limite: le proteste di Re-gazzi non sono accettate dalla coppia arbitrale che punisce con un fallo tecnico il coach imolese. Dopo 4’ Aglio ap-poggia a canestro il 26-24, A metà frazione Ranocchi si fa trovare libero nell’angolo destro dal contropiede spinto da Barattini e segna una splendida tripla condita dall’esultanza a pochi passi dalla sua panchina (29-24); quindi in rapida successione, Aglio segna in elevazione dalla media distanza e Ranocchi bissa la tripla di pochi istanti prima per il 34-26 a 4’40” dall’intervallo. Jesolo in questa fase è annichilita in difesa e senza idee in attacco. Imola ne ap-profitta, infilando un buon break di 10-2. Dopo il timeout di coach Teso, una rapida successione di passaggi sulla linea dell’arco tra Ranocchi, Barattini, Begic ed Aglio, libera quest’ultimo che, fronte a canestro, non sbaglia di un centimetro la tripla che vale il 37-26. Quando sul cronometro mancano 3’30” all’intervallo, Locci si fa trovare pronto sotto canestro per il 39-26, per il primo sostanzioso allungo verso il successo. Jesolo non segna per quasi 4’ e la Virtus concede poco o nulla nell’area pitturata. Si arriva d’un fiato all’ultimo possesso del primo tempo, con Ivan Begic che torna a segnare dopo diversi minuti di astinenza: l’asso croato pesca il jolly con una tripla siderale sul fil di sirena, facendo esplodere la panchina imolese. Si rientra negli spogliatoi con la consapevolezza di chi sta dominando il campo sul 46-34.
Al cambio campo, Jesolo accorcia sul -10, ma Locci, con un bel gioco di gambe, infila il cesto del 49-37. Ranocchi infila un altro tiro pesante al 3’30” per il 52-39. La stessa guardia vola in contropiede per il +15 al 4’, con immedia-to timeout dei locali. Per qualche minuto succede poco di interessante fino alla penetrazione di Ramilli che suggella il +17 sul 58-41. A cavallo dell’ultimo minuto del quarto Aglio pesca il jolly con l’assist filtrante per Ranocchi che ringrazia segnando da sotto il 60-46. Alessandro Ranocchi sul finire del quarto viene lasciato colpevolmente libero dalla linea dell’arco e per la guardia bolognese è un invito a nozze segnare il 63-46, con il 18esimo punto personale. All’ultima pausa breve si arriva sul +16 (63-47).
Il primo possesso dell’ultima frazione viene finalizzato dall’arco nell’angolo destro da Yuri Ramilli che ritrova il sorriso da quella mattonella per il 66-49. Dopo 3’ di gioco, Begic dalla destra firma il 70-51 e, alla faccia degli sca-ramantici, determina fortemente il risultato finale. Al 4’ Aglio certifica il 72-51 con un +21 che lancia la Virtus verso una buona posizione in classifica nel girone Oro. A 4’ dalla sirena Matteo Maestrello con la tripla “provoca” Begic che torna a segnare e lo fa sempre senza sfiorare la retina nell’altra metà campo: 56-77. Jesolo comunque ha un sussulto d’orgoglio e la tripla di Favaretto a 2’15” scalda la panchina dei locali che vedono ridursi sensibilmente lo svantaggio (78-64). Infatti, col contropiede di Rosada Jesolo ritorna ad un consolante -12 (78-66). Regazzi ri-chiama i suoi per un timeout in cui richiede concentrazione e tranquillità. E la scelta è corretta, visto che l’Intech rientra in campo senza concedere più nulla agli avversari e che Aglio dalla lunetta e Begic in contropiede, lanciato in velocità da Barattini fissano il punteggio sull’ottimo +17, ovvero 83-66.
Festa grande in mezzo al campo per tutti i giocatori e lo staff tecnico in campo, i dirigenti in tribuna ed i tifosi sul divano davanti agli schermi.
La Virtus Imola ha vinto a Jesolo! La Virtus Imola è in vetta alla classifica!

Girone Oro 3^ giornata andata
Jesolo-Intech Virtus Imola 66-83
Bassano-Ferrara 66-71
Oderzo-Aviators Lugo rinviata 09.06.21 h 20,00

Classifica:
Intech Virtus Imola 8, Ferrara 8, Jesolo 6, Oderzo 4, Aviators Lugo 2, Orange1 Bassano 2.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: