Serie C Gold – 9 °giornata

INTECH VIRTUS IMOLA-BASKET LUGO 79-71
(Parziali: 23-20 / 37-38 / 63-50)
Intech: Fusella ne, Marcone 14, Dalpozzo 20, Biandolino, Barattini ne, Agatensi 12, Errera 5, Cesare Piani Gentile, Orlando 6, Savino ne, Begic 22. All: Regazzi
Lugo: Carella 12, Alessandrini 2, Presentazi 18, Cappelli ne, Silimbani 13, Masrè 12, Cervellera, Santini , Bazzocchi ne, Salsini 7, Arosti ne, Ravaioli 7. All: Casadei.
Arbitri: Brini e Moratti

Grande festa in casa Intech Virtus Imola! Contro Basket Lugo arriva un successo incredibile per 79-71, frutto di un’intensità favolosa per i ragazzi di coach Marco Regazzi. Sugli scudi il trio Ivan Begic, Lorenzo Dalpozzo e Filippo Marcone che firmano ben 56 punti complessivi. Prestazione impressionante di Dalpozzo che inizia con un fallo tecnico subìto e conclude portato in trionfo dai tifosi gialloneri. Marcone, alla miglior gara in maglia Intech, dimostra di aver superato il momento critico, risultando determinante nei 40’. Di Begic va sottolineata la solita freddezza nei momenti decisivi. In sala stampa il nuovo arrivato Ante Planinic si è gustato un ottimo incontro, in attesa di poter scendere in campo alla prossima occasione. Occasione che potrebbe essere sabato 30 novembre a Ferrara.

Emozionante l’abbraccio finale di tutti i giocatori con i tifosi che non si sono fermati un attimo con i cori e gli applausi durante il derby. Il tutto incorniciato dallo splendido striscione di 6 metri “#IMOLAVERAE’SOLOGIALLONERA”.

Soddisfazione enorme per la Società, per lo staff e per la squadra che si sono compattati durante una settimana molto dura sotto tanti punti di vista.

Intech in campo con Dalpozzo, Errera, Begic, Agatensi ed Orlando. Risponde Lugo con Carella, Silimbani, Presentazi, Ravaioli e Masrè. Nel primo minuto, solo errori da ambo le parti a dimostrazione che la partita è molto sentita. Segna dalla lunetta Begic per l’1-0 di calcistica memoria. Dopo Errera è la volta dell’altro lungo Presentazi (da 3 punti). A rimbalzo (al 3’) viene fischiato un fallo antisportivo a capitan Dalpozzo che regala il primo vantaggio consistente per Lugo con Masrè (3-9). Agatensi segna dalla distanza, scaldando il tifo imolese (6-9). Sulla palla persa da Begic, Silimbani lancia Presentazi in campo aperto per il contropiede del 6-13 a 5’35” dalla sirena. Timeout di coach Regazzi. Ci pensa Ivan Begic un minuto dopo a segnare dalla distanza, subito replicato di Silimbani (9-16), con Errera che riporta a -5 il margine. Ma Lugo schiaccia due volte consecutive con Carella e Silimbani, trovando il +9 (11-20 a 3’ esatti dal primo intervallo breve. Begic prima infila la tripla quindi si presenta in lunetta nell’azione successiva per il 15-20  e l’8 punto personale, quindi anche capitan Dalpozzo sporca il tabellino con una precisa tripla dall’angolo sinistro (18-20 a 2’10” con immediato timeout voluto da coach Casadei). Vortice di cambi per ambo le parti, con Marcone che entra in campo. Errera segna 1 su 2 dalla lunetta per il -1. Marcone sempre in lunetta, poi in penetrazione folgorante riporta avanti la Virtus sul 23-20 a pochi secondi dalla sirena.

Il secondo quarto inizia con Marcone, Dalpozzo, Errera, Piani Gentile ed Agatensi, mentre i biancoverdi schierano Presentazi, Alessandrini, Masrè, Presentazi e Salsini. Primo minuto sterile come nel primo parziale. Ravaioli dalla distanza e Marcone da sotto sporcano il tabellone del quarto. Lugo mette la testa avanti al 3’ con i liberi di Salsini. Masrè dalla distanza tocca solo la retina e per gli ospiti è di nuovo +4. Dopo il timeout di coach Regazzi, è l’ispirato Marcone a bruciare la retina dalla distanza per il 30-31 al 4’30” di gioco. Dopo qualche errore da ambo i lati del campo, Agatensi impatta a quota 33 con una tripla dall’angolo destro a poco più di 2’. Presentazi segna il 33-38 quando manca un minuto all’intervallo lungo. Agatensi segna da sotto due volte consecutive, chiudendo il tempo sul 37-38

Rientrano in campo Dalpozzo, Orlando, Errera, Agatensi e Begic. Per Lugo Carella, Alessandrini, Masrè, Ravaioli e Silimbani. Begoc ed Orlando firmano il vantaggio sul 41-40 dopo 1’ di gioco. Al 2’ Dalpozzo inventa una penetrazione con canestro più fallo che trasforma in punto dalla lunetta per il 44-40. Dalpozzo da 2 e Presentazi da 3 portano il punteggio sul 48-45 a metà frazione. Sulle note di “Siamo l’Armata Giallonera” la Curva imolese trascina i giocatori in campo durante il timeout di coach Regazzi. A 3’30” dalla sirena, Lorenzo Dalpozzo pesca il jolly con la tripla frontale allo scadere dei 24” per il 51-45 Imola. Agatensi dalla lunetta allunga sul 53-45. Presentazi dalla distanza è chirurgico (53-48) e dall’altra parte Lugo è già in bonus: Orlando ne approfitta a metà (54-48 a 2’30”). Errera stoppa Carella e nel ribaltamento di fronte Dalpozzo si getta in penetrazione con il canestro più fallo (il 4° di Presentazi) che trasforma dalla lunetta: a 2’ dalla sirena Intech avanti 57-48. Silimbani accorcia dalla distanza (57-51), La sinfonia giallonera ha la regia di Dalpozzo che dalla mattonella sinistra mette la tripla del 60-51 a meno di 30” dalla sirena (capitano a quota 19 al 30’). Il 3° quarto si chiude sulla magia di Begic sul fil di sirena con tre difensori addosso per il 63-50.

Marcone, Biandolino, Begic, Dalpozzo ed Errera. Per Lugo Silimbani, Alessandrini, Masrè, Ravaioli e Santini. Inizia forte Lugo (63-56), ma Marcone si riprende la scena con un’altra tripla ed una penetrazione (68-58 al 2’). Begic al 3’ infila il 17° punto personale in penetrazione, toccando quota 70. Schiaccia Carella per il 70-60 Imola a 6’ esatti alla sirena finale. Masrè da 3 punti accorcia a 5’30”, mentre dall’altra parte arrivano gli errori dalla distanza di Begic e Dalpozzo. Anche Ravaioli e Agatensi sbagliano dalla distanza ed Imola si ritrova ancora sul +7 a 4’. La magia dalla distanza di Ivan Begic (20 punti) riporta avanti 73-65 i locali. A 2’40” dalla fine coach Regazzi chiama a sedere i suoi ragazzi. Lugo spreca l’attacco e Orlando vola in contropiede subendo fallo (0/2) a 2’15” dalla sirena, Silimbani da 3 punti non perdona a 2’ e il vantaggio è +3 per Imola. Agatensi sbaglia e in difesa Dalpozzo commette fallo. Silimbani sbaglia la tripla del pareggio e Orlando castiga gli ospiti con una tripla che fa esplodere il PalaRuggi a 1’ dalla fine. Silimbani esce per 5 falli e Begic dalla lunetta allunga sul 78-70. Dalpozzo raggiunge quota 20 dalla lunetta (79-70 a poco più di 30” dal termine del derby). Cala il sipario sulla gara sul 79-71 con tutto il popolo giallonero che festeggia lungamente la squadra.

Sabato 30 novembre, trasferta delicata a Ferrara (che ha perso in serata a Medicina), alle ore 21,00.

La Storia Giallonera

Per l’iniziativa “La Storia Giallonera” tutti i tifosi della Virtus hanno applaudito in un caldo e lungo abbraccio colui che per oltre 3 decenni curò i muscoli dei giocatori in canotta giallonera: Sergio Piattesi. Insieme a lui, il figlio Fulvio, storico esterno della Virtus degli anni ’80.

Grandi emozioni durante l’intervallo al PalaRuggi.

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: