Serie C Gold – 25° giornata
Virtus Imola-Salus Bologna 80-57
(parziali: 22-14 / 32-38 / 56-46)
Virtus: Dalpozzo 1, Dal Fiume 2, Turrini ne, Nucci 2, Percan 14, Murati, Casadei 14, Magagnoli 16, Giuliani, Aglio 21, Zani ne, Zhytariuk 10. All: Tassinari
Salus: Branzaglia 4, Salsini 5, Amoni 6, Grassi, Tugnoli 13, Pini 11, Veronesi ne, Allodi 8, Stojkov 6, Falzetti 4, Favaloro. All: Ansaloni
Arbitri: Meloni e Piedimonte

Ottima prestazione per la Virtus Imola che prosegue la striscia positiva aperta a febbraio e raggiunge il 3° posto in classifica a pari merito di Fiorenzuola e LG Competition.
Dopo un girone di ritorno pressoché perfetto condito da 7 vittorie e due sole sconfitte, i gialloneri si prendono l’obiettivo del 3° posto. Ad una giornata dalla fine della regular season questo significa che la Virtus ha la reale possibilità di concludere il campionato nella stessa posizione in classifica della scorsa stagione. Resta da battere S.Lazzaro, penultima della classe.
La gara contro la Salus presenta diverse incognite, vista la gara di andata disputata dai felsinei capaci di strappare il successo 61-68, mettendo parecchio in difficoltà l’attacco imolese. La Salus è una squadra che mette sempre in difficoltà la formazione di coach Tassinari ed il punteggio del primo tempo ne è la controprova. Poi, però, a prevalere sono le ambizioni e le motivazioni di capitan Dalpozzo (finalmente di nuovo in campo, insieme a Dal Fiume) e compagni.
La Virtus strappa il 3° posto: in caso di arrivo a queste condizioni (3 squadre a pari punti), la Virtus avrebbe la meglio nella classifica avulsa. E nella griglia playoff sarebbe un ottimo piazzamento.
Domenica 14 aprile, alle ore 18, alla palestra Rodriguez di San Lazzaro, Imola avrà la chance giusta per cristallizzare il gradino più basso del podio.

La cronaca.
La Virtus ha l’obiettivo concreto di raggiungere il 3° posto e fin dalla palla a due lo dimostra ai propri tifosi. Subito 5-0 poi 8-2 in apertura con due triple di Magagnoli e il cesto in apertura di Zhytariuk. Aglio e Casadei tengono il vantaggio sul +6 e il 15-8 registra il terzo canestro dalla distanza di Francesco Magagnoli, splendido in questo avvio di gara. Falzetti replica dall’altra parte del campo, ma Casadei imita il compagno e, dall’arco, firma il 18-10. Sul finale di parziale Aglio e Percan mettono altri mattoncini per il 22-14 con cui si arriva al primo intervallo breve.
Al ritorno in campo Aglio mette subito 4 punti per il 26-15, ma nei 5’ successivi la Virtus dilapida il largo vantaggio, concedendo un pesante break di 0-11 agli ospiti: Salsini, Branzaglia e Allodi indovinano tre triple consecutive che lanciano la Salus verso il pareggio 26-26 firmato da Pini. Ci pensa Percan a spezzare il monologo bolognese. La tripla di Pini offre il primo vantaggio di serata agli ospiti (30-31) che viene allargato da un Tugnoli strepitoso nel frangente, con 7 punti di fila. Il primo tempo va in archivio con la Salus avanti 32-38.
Lo scambio di canestri tra i due totem Casadei e Amoni (tripla) portano la contesa al 34-41. A quel punto la Virtus ingrana la marcia giusta, spezzando la resistenza dei bolognesi con un determinante break di 13-0: Aglio, Zhytariuk (4), Magagnoli (tripla) e Casadei (4) infastidiscono parecchio la retroguardia ospite e firmano il 47-41. Allodi dalla grande distanza prova a metterci una pezza, ma Aglio, Casadei e la tripla di Percan a pochi istanti dal 10’ lanciano sul +10 la Virtus che va all’ultimo riposo breve sul 56-46.
Nell’ultimo quarto Percan e Zhytariuk allungano sugli ospiti fino al 62-46. Al 3’ fa il suo ingresso in campo Samuel Dal Fiume, dopo l’infortunio di gennaio ad Anzola. E per la Virtus questa è un’ottima notizia, in quanto le rotazioni di qualità saranno ossigeno puro nello sprint dei playoff.
I liberi di Aglio regalano alla squadra di casa il +20 (68-48) e sugli spalti è festa per la vittoria in arrivo. Allodi, Amoni (tripla) e Tugnoli tentano di reagire, ma ogni canestro ospite è replicato da Aglio, Percan e Casadei e il finale di partita vive con il punteggio in bilico sempre sui 20 punti di differenza tra le due formazioni (70-50, 75-55). Il massimo vantaggio arriva proprio agli sgoccioli di match quando Aglio tocca a canestro il tap in sul libero sbagliato da Dalpozzo. Tutti sotto la doccia sul punteggio di 80-57. Ora testa a San Lazzaro per l’ultimo impegno di campionato.

Partita speciale per alcuni ragazzi della classe 5° della scuola primaria di Bubano (IC1) che ha assistito alla vittoria della Virtus dalla tribuna centrale. I ragazzi hanno conosciuto la delegazione virtussina composta dai coach Tassinari, Savio e Zotti e dagli atleti Percan e Casadei durante un progetto in classe di cronista sportivo. Piccoli tifosi crescono.

25° giornata
Virtus Imola-Salus Bologna 80-57
Guelfo-Ferrara 73-86
Gaetano Scirea-Bologna Basket 71-89
Anzola-Fiorenzuola 75-71
Pol.Arena-LG Competition 51-69

Classifica:
Rimini 40, Bologna 32, Virtus Imola, Fiorenzuola e LG Competition 26, Ferrara, Anzola e Salus 20, Guelfo e Gaetano Scirea 14, S.Lazzaro 10, Pol.Arena 6.

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: