VIRTUS IMOLA – BSL SAN LAZZARO 82-77
(parziali: 23-17 / 38-40 / 58-58)
Virtus: Dalpozzo 3, Dal Fiume 10, Turrini ne, Nucci 4, Percan 16, Murati ne, Casadei 11, Magagnoli 7, Giuliani, Aglio 13, Zani ne, Zhytarhyuk 18. All: Tassinari
San Lazzaro: De Gregori 13, Cempini 5, Bonaiuti 4, Lolli 3, Rosa 1, Bertuzzi 5, Fabbri 10, Riguzzi 17, Degli Esposti Castori 3, Pederzini 16. All: Bettazzi
Arbitri: Moratti e Forni

La Virtus Imola ritrova il sorriso nel primo match del 2019, lottando fino all’ultimo contro una motivatissima Bsl San Lazzaro. Nel finale al cardiopalmo sono i cesti dalla lunetta di Dal Fiume e Percan a fare la differenza sui felsinei decisamente in partita fino all’ultimo giro di lancette. Imola festeggia per il ritorno ai 2 punti in classifica e, per la prima volta in stagione, accorcia su Rimini, caduto in casa contro Fiorenzuola (prossima avversario dei gialloneri). Spettacolo non esaltante dal punto di vista tecnico, ma la Virtus è stata brava a tenere mentalmente durante il match, nonostante diversi errori al tiro. Bene Dal Fiume, rientrato a pieno regime dall’infortunio alla caviglia, Aglio e Zhytarhyuk.
Coach Tassinari può essere soddisfatto soprattutto per i 2 punti in classifica che avvicinano l’obiettivo minimo del 4° posto, ora a soli 4 punti.
Prossimo appuntamento domenica 13 gennaio 2019 alle ore 18,00 al PalaRuggi contro il Fiorenzuola 1972, eroe di giornata con il successo sulla Rinascita Basket in trasferta.

Primo quintetto Virtus del 2019 con Dal Fiume, Dalpozzo, Magagnoli, Casadei e Zhytarhyuk.
La gara inizia con la tripla del ritrovato Samuel Dal Fiume, poi i gialloneri restano avanti 5-2 e 7-5 dopo 4’ col canestro in transizione di Magagnoli, che poi infila la tripla del 10-6 a metà frazione esatta. Aglio pesca la tripla appena entrato al posto di Casadei (limitato subito da 2 falli) per il primo allungo di serata sul 13-6 a 4’30”, quindi il solido Zhytarhyuk e lo stesso Aglio dalla lunetta riportano il +7 (17-10 a 3’30” dalla prima sirena). Imola sul +8 (21-13 a 2’ dallo scadere) con altri liberi di Aglio. Il canestro di Zhytaryuk dalla sua mattonella preferita ad una manciata di secondi dalla sirena chiude i conti del primo quarto sul 23-17.
Il cesto di Percan da sotto ed i liberi di Magagnoli mandano avanti Imola sul 29-23 dopo 2’30” del secondo quarto. Degli Esposti e Dal Fiume si scambiano una tripla a testa e con un magistrale contropiede il nuovo entrato Giuliani lancia a canestro Alex Percan che realizza il nuovo vantaggio 34-26 al 4’ di gioco. Nucci subentra al buon Magagnoli ed infila da sotto il 36-28 a 4’ dall’intervallo lungo. San Lazzaro la riapre 38-36 a meno di 2’ con un sottomano di Degregori, quindi Lolli infila la tripla del vantaggio 38-39 a 40”. Dopo il fallo antisportivo fischiato a Nucci a metà frazione, a 16” dall’intervallo ne viene fischiato uno pure a Zhytarhyuk. San Lazzaro ne approfitta e mette la freccia, chiudendo il primo tempo in vantaggio sul 38-40.
Con due triple consecutive Pederzini allunga pericolosamente nel 1’ di gioco della ripresa (38-46), ma dopo qualche errore generale, Casadei e Dalpozzo rispondono con due bei mattoni dalla distanza per il 44-46 dopo 2’30”. Nei 5’ successivi, mentre Pederzini è l’unico a realizzare un canestro per gli ospiti, la Virtus segna solo dalla linea della carità con ben 7 realizzati su 10 a disposizione, oltre ad un cesto di Casadei, per il 53-48 che riporta la luce in casa Virtus. Nel finale le triple di Bertuzzi e Fabbri rilanciano le quotazioni della BSL, ma è chirurgica la tripla di Samuel Dal Fiume che porta tutti sul 58-58 all’ultimo intervallo breve.
Riguzzi ha la mano calda ed infila 5 punti in poco più di 1’, mentre per i locali Zhytarhyuk tiene sempre le antenne dritte segnando sia da sotto che dalla lunetta, seguito da Aglio e da Nucci che acchiappa un rimbalzo, subisce fallo e realizza dalla linea della carità (65-67 dopo 2’30”). Mentre ci si avvicina a metà frazione, Alex Percan pesca la tripla fondamentale per lo spirito del gruppo e dei tifosi (70-67). In questo finale Bettazzi si affida anche all’esperienza dell’ex di turno Mauro Bonaiuti che aiuta i suoi a restare aggrappati alla Virtus negli ultimi scampoli di gara. Negli ultimi istanti del parziale i gialloneri infilano con relativa costanza dalla lunetta i cesti decisivi: 78-74 (Casadei), 80-76 (Dal Fiume) e 82-77 con cui Percan che chiude i conti dopo 1’1 su 2 di Bonaiuti dall’altra parte del campo.
La Virtus torna al successo e si presenta col sorriso in volto alla prossima importante sfida casalinga domenica prossima contro Fiorenzuola, terza della classe.

BolognaBasket.it © 2000 - 2018 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: