Fila San Martino – Virtus Segafredo Bologna: 67 – 66
(Q1 21 – 22; Q2 37 – 37; Q3 52 – 48)

Fila San Martino: Anderson 22, Guarise, Fietta ne, Filippi 3, Tonello 3, Pasa 19, Toffolo 2, Ciaravella 10, Giordano ne, Rosignoli ne, Sulciute 8, Arado ne.
Coach: Abignente

Virtus Segafredo Bologna: D’Alie 5, Begic 9, Tassinari 9, Bishop 18, Tava 2, Tartarini ne, Barberis, Battisodo 6, Cordisco ne, Williams 17, Rosier ne.
Coach: Serventi

Arbitri: De Biase, Nuara S, Bramante.

 

La partita.

Gara vibrante fin dalle prime battute di gioco, con rapidi capovolgimenti di fronte. La V Nera prova il primo allungo dopo 5′ dalla palla a due, tocca il  il +5 e si porta sul parziale di  11 – 16. Il quintetto iniziale con Battisodo in regia, Williams, Barberis e con Begic e Bishop sotto le plance parte forte, punisce la difesa avversaria sia dall’arco che nel pitturato. Coach Abbignante è costretto ad interrompere il gioco quando la neo entrata D’Alie trova i due punti per il +7 bianconero. San Martino torna a contatto della Segafredo e si porta sul +1 grazie alle triple di Anderson e Sulciute. Time out chiamato da Coach Serventi ad 1′ dalla prima sirena sul punteggio di 21 – 20. Tava trova il contro sorpasso penetrando in area ed appoggiando il pallone al ferro, primo quarto che va in archivio con le V Nere avanti nel punteggio, 21 – 22. La tripla di Anderson apre le danze nel secondo quarto, Pasa parte in contropiede, viene fermata irregolarmente dalla difesa virtussina, segna e concretizza il gioco da tre punti, +5 San Martino. 1/2 dalla lunetta per Tassinari, appoggio facile di Begic per il -2, Virtus che rimane concentrata nonostante lo svantaggio iniziale. Anderson è una spina nel fianco per la difesa bianconera, piazza il break del 5 – 0 che porta le padrone di casa sul punteggio di 31 – 25 a 6′ dall’intervallo lungo. Bishop trova la via del canestro in un momento di partita in cui le difese la fanno da padrona ed entrambe le squadre non riescono a concretizzare i loro giochi in attacco. Fallo tecnico fischiato al Coach delle Lupe per proteste, l’australiana si porta in lunetta e non sbaglia. Ancora dalla lunetta Bishop si carica la squadra sulle spalle. segna e riporta a -3 la Virtus. Momento favorevole della partita, San Martino non segna più, Bishop vuole il pareggio, entra nel pitturato, segna e concretizza il gioco da tre punti portando la Segafredo in parità, 33 a 33 a 2′ 24” dalla fine. 2/2 di Battisodo, il break di 8 – 0 per la squadra di Coach Serventi non lascia scampo alle avversarie. La squadra veneta prova a rispondere con la solita Anderson (35 – 35), Pasa e ancora Anderson entrambe ai liberi riportano sul +2 il Fila, ma Williams, proprio sulla sirena, si fa largo, entra e segna il canestro del pareggio. 37 a 37 e squadre che rientrano negli spogliatoi.

Inizia il secondo tempo, break di 7 – 0 per il San Martino che viene interrotto dalla penetrazione di Battisodo. Ciavarella trova altri due punti, la play bianconera fa 2/2 dall’arco, 46 a 41 il parziale di gioco, V Nera costretta a rincorrere per recuperare lo svantaggio. Bishop intercetta il pallone, parte in contropiede e segna. A 3′ dalla fine del terzo quarto il punteggio è di 48 a 43 per le padrone di casa. Ottima azione manovrata dall’attacco bianconero con Williams che segna, subisce il fallo e concretizza il bonus a disposizione, canestro che vale il -2 per la squadra di Coach Serventi. San Martino trova la tripla del 52 a 48 ed è l’ultimo canestro del terzo periodo di gioco. Inizia l’ultimo atto di partita con l’appoggio al ferro di Ciavarella, immediata la risposta di D’Alie, che trova la tripla del -3 bianconero. San Martino si riporta in avanti, allunga a +7 il proprio vantaggio, ma Tassinari ferma tutto con la tripla che accorcia le distanze. Tripla di Filippi e time out chiamato da Coach Serventi. Due punti per Bishop, seguiti dal canestro di Tassinari, la Virtus c’è, si porta a sole tre lunghezze di distanza (61 – 58), quando mancano 3′ e 50” alla fine. Anderson prova a fermare l’impeto degli attacchi bianconeri, Begic si porta in lunetta e fa 1/2, Tassinari trova la tripla del -3 e la difesa virtussina intercetta il pallone che vale la ripartenza di Battisodo, scarico per Begic che deve solo segnare il -1. 65 – 64 il punteggio ad 1′ e 15 dalla fine. Si arriva a 24” sempre con il Fila avanti di 1. Sulciute fa 2/ 2 ai liberi, Bishop trova il canestro che dà l’illusione del pareggio, ma l’arbitro convalida solo i due punti. Finisce la partita, Virtus che esce sconfitta con il punteggio di 67 – 66.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: