Virtus Segafredo Bologna-Use Scotti Rosa Empoli: 76 – 67
(Q1 10-16; Q2 33-37; Q3 55-51)

VIRTUS: Pasa, Tassinari 8, Ciavarella 4, Tava 2, Migani 2, Barberis 2, Dojkic 20, Battisodo 7, Turner 15, Zanadalasini 10, Cinili 6.
Coach: Lardo

EMPOLI: Jeune 21, Ruffini, Stoichkova 2, Lucchesini 2, Baldelli 3, Williams, Ravelli 6, Narviciute 7, Rembiszewska 12, Bocchetti 16.
Coach: Cioni

 

Parte meglio Empoli in avvio con la Segafredo che in attacco litiga con il ferro prima di trovare il primo canestro di giornata con Zandalasini, primo quarto avaro di punti, Tassinari dall’arco trova la tripla del primo vantaggio virtussino ma Bocchetti spara da tre e si riporta avanti (6-8) a poco più di 2′ dalla prima sirena. Le toscane provano a piazzare il primo break, la Virtus non riesce a chiudere i giochi in attacco e la sirena suona sul punteggio di 10-16 per la squadra di Coach Cioni. Battisodo trova la conclusione dalla distanza, Ravelli fa la stessa cosa dall’altro lato del campo, Bologna cerca di tornare a contatto delle avversarie, Brianna conquista il rimbalzo e appoggia a canestro il -4 bianconero, Ciavarella infila la tripla del -1 a meno di 5′ dalla seconda sirena (22-23). Fase di gara che vive di sorpassi e controsorpassi fino a quando Bocchetti per ben due volte trova la via del canestro portando a +6 le sue compagne (26-32); Dojkic prova a guidare la rimonta virtussina quando si entra nell’ultimo minuto di gioco, Rembiszewska mette l’ultimo canestro prima dell’intervallo lungo e la seconda sirena suona nuovamente con la Virtus in svantaggio: 33-37 alla Segafredo Arena. Terzo quarto che si apre con le bianconere aggressive e più determinate nel pitturato avversario, break di 6 a 0 e nuovo vantaggio virtussino (39-37), Dojkic e Zandalasini guidano gli attacchi emiliani, in difesa passa poco o nulla permettendo così di raggiungere il +8 a 5′ dalla terza sirena. Ora la Virtus gira che è una meraviglia, tripla di Battisodo, 2/2 di Dojkic ai liberi e grande prova della difesa in questo terzo periodo di gioco, time out chiamato dalla panchina empolese quando il punteggio recita 51 a 39 per la squadra di casa. Use Scotti che prova a reagire con June,e Bocchetti, la Virtus toglie il piede dall’accelleratore trovandosi sul +4 dopo 30′ di gioco. Bocchetti prova a spaventare ancora la squadra di Coach Lardo, ma Turner e la play croata riportano a +6 il vantaggio bolognese, Tassinari trova la tripla dall’angolo, Tunrner pesca Zandalasini che porta a +10 la distanza tra Ravelli e compagne, 66 a 56 a 3′ abbondanti dalla fine. La gara sembra finalmente essersi indirizzata sui binari voluti, la Virtus controlla la gara portandosi sul +16, c’è spazio anche per il canestro di Migani; la Segafredo torna alla vittoria tra le mura amiche, finisce 76 a 67.

 

Al termine della gara il Coach virtussino ha commentato così la vittoria con Empoli: “Abbiamo finito bene l’anno con la vittoria di Costa e l’abbiamo iniziato bene oggi con la prima vittoria del 2022, dovevamo tornare in campo e un po’ di ruggine si è vista, siamo riusciti a trovare un po’ di equilibrio anche negli allenamenti anche se il ritmo partita è un’altra cosa. Voglio fare i complimenti a Empoli, ha giocato una gara coraggiosa e gagliarda nonostante anche loro abbiano avuto problemi legati al Covid, questo è un periodo difficile per tutti. Dobbiamo insistere sulla intensità difensiva, oggi siamo state molto imprecise nella prima parte di gara e non aggressive come dovevamo essere. Siamo entrati con il piglio giusto nel secondo tempo piazzando il divario che ci ha permesso di vincere; l’obbiettivo è di avere il roster al completo, il ritorno di Hines-Allen è imminente, speriamo di fare una buona seconda parte di stagione.” 

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: