VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA –HAPPY CASA BRINDISI 90-82 (17-27, 50-35; 72-62)

Al termine di una partita “sinusoidale” e molto bella la Virtus batte Brindisi e conquista il secondo solitario in classifica. Alla Segafredo Arena si è visto davvero di tutto, soprattutto nel primo tempo, con impatto eccezionale di Brindisi – anche a +14 nel primo quarto, e secondo quarto eccezionale bianconero, con 33-8 e +15 in carniere. Nel terzo quarto la Segafredo ha dato l’impressione di poterla chiudere, ma la squadra di Vitucci non ha mai mollato, e nell’ultimo quarto è rientrata anche a -2. Ma la Virtus, dando anche prova di una cresciuta solidità mentale, ha risposto immediatamente con Hervey e Pajola, chiudendo la partita con autorità.
Senza tre giocatori – Belinelli, Sampson e Mannion – la Virtus oltre ai “soliti” Teodosic (14+10) ed Hervey (20) ha trovato ottime cose da Cordinier e un aiuto importante anche da chi di solito gioca poco, come Alexander e Ruzzier.
In vista della pausa, non si poteva chiudere meglio.

Cronaca: Brindisi parte fortissimo, e dopo 6’ è avanti 7-21, con 5/6 da tre. Stranamente, Scariolo non chiama timeout. Due triple di Weems e Teodosic scuotono i bianconeri, che però nel primo quarto subiscono comunque 27 punt ie sono sotto 17-27.
La Segafredo del secondo quarto ha un’altra faccia, con il quintetto “operaio”. Ottima difesa, e i punti di Alexander, Ruzzier e coprattutto Cordinier fruttano un parziale di 14-2 e il sorpasso (31-29), poi arrivano Teodosic e Weems per il 42-32. Ora la Virtus dilaga, e Brindisi va in rottura totale. Segnano tutti, e a metà il parziale è 50-35, con un notevole 33-8 nel secondo quarto.
Dopo la pausa la Segafredo continua a segnare da tre spesso e volentieri, e Brindisi risponde, soprattutto con Clark e Nick Perkins. La squadra di Vitucci non molla e torna a -10, e il terzo quarto si chiude 72-62.
Nell’ultimo quarto Cordinier ha un grande impatto, ma Brindisi continua a non mollare. La Happy Casa torna a -7 e Chappell si mangia tre volte il possibile -5. Tessitori mette un gran canestro in virata. Poi non segna più nessuno per una vita, poi Adrian mette la tripla del -2. Ma la Virtus non trema: risponde Hervey, Pajola ruba e vola ad appoggiare con esultanza incorporata. Sono i punti della staffa, finisce 90-82.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA –HAPPY CASA BRINDISI 90-82 (17-27, 50-35; 72-62)
VIRTUS: Tessitori 10; Cordinier 13; Pajola 6; Alibegovic 0; Hervey 20; Ruzzier 3; Jaiteh 8; Alexander 3; Ceron NE; Barbieri NE; Weems 13; Teodosic 14. All. Scariolo
BRINDISI: Carter 0; Adrian 13; Perkins J. 9; Zanelli 7; De Donno NE; Visconti 2; Gaspardo 10; Clark 17; Guido NE; Chappell 4. Udom 2; Perkins N. 18. All. Vitucci

(foto Virtus Pallacanestro)

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: