VIRTUS CIVITANOVA MARCHE – SINERMATIC OZZANO 68 – 74
Parziali: 13-18; 29-38; 52-51
CIVITANOVA: Barbieri ne, Rosettani, Seri ne, Cognigni 9, Guerra 14, Pedicone, Felicioni 3, Vallasciani 11, Riccio 16, Musci 15 – All. Schivi; Vice Cervellini
OZZANO: Landi, Folli 9, Iattoni 2, Galletti ne, Cisbani ne, Misljenovic 2, Klyuchnyk 12, Chiappelli 11, Barattini 8, Ceparano 11, Bonfiglio 19 – All. Loperfido; Vice Pizzi
Arbitri: Schena (BA) – Rodi (BR)
Note: Fallo tecnico a Vallasciani (Civitanova al 27’) e Bonfiglio (Ozzano) al 38’. Spettatori 150

E’ un halloween con il “dolcetto” per i New Flying Balls, che sul campo del Pala Risorgimento di Civitanova Marche domano una combattiva Virtus Civitanova con il punteggio di 74 a 68; un match che gli ozzanesi avevano in pugno a metà del terzo periodo (+16) ma che cinque sciagurati minuti stavano per compromettere il risultato e solo nel finale, grazie alle alte percentuali da fuori e a una prestazione superlativa di Bonfiglio, i due punti hanno preso la strada per l’Emilia.

Sinermatic nelle Marche privi di Simone Lasagni, ma seguiti da una quindicina di rumorosi tifosi della curva. Una tripla di Ceparano e un gioco da 3 punti di Bonfiglio permettono ad Ozzano di trovare il 2-6 dopo appena un minuto di gioco. Per i padroni di casa dopo il 6-6 del minuto 3’30” segnato da Riccio, arriva in 120 secondi un parziale di 0-7 con Bonfiglio-Klyuchnyk sugli scudi (6-13 al 5’). La Sinermatic tocca anche il +9 ma nel finale di periodo ancora Riccio e un piazzato di Vallasciani fissano il primo parziale sul 13-18 Ozzano.

Nel secondo periodo Ozzano è padrona del gioco e in più di un’occasione ha modo di allungare. Il +9 firmato Chiappelli-Misljenovic viene interrotto da Musci, poi le triple di Bonfiglio fanno volare Ozzano fino al +12, prima della bomba di Felicioni per il 29-38 all’intervallo lungo.

Nel terzo quarto succede di tutto: Ozzano parte fortissimo con canestri da fuori di Barattini e nel pitturato di Klyuchnyk e Bonfiglio e in un minuto e mezzo è +16 New Flying Balls (29-45). Dopo 3 minuti di digiuno da canestri Civitanova si sblocca con Musci ma allo scoccare del 25’ Iattoni timbra nuovamente il +16 (31-47). La partita sembra indirizzata verso gli ozzanesi che però devono fare i conti con il problema falli (a fine serata saranno 10 le fischiate in più rispetto alla squadra avversaria). Il reparto lunghi è falcidiato dai falli, con Chiappelli, Klyuchnyk e Misljenovic tutti gravati di 4 penalità. Le tante fischiate, soprattutto in fase offensiva, innervosiscono la Sinermatic, mentre Civitanova comincia a trovare minuto dopo minuto canestri e fiducia. In 180 secondi i padroni di casa spinti da Musci e Guerra fanno un clamoroso 12-0 di parziale riaprendo di fatto il match (43-47). Ozzano finalmente interrompe l’emorragia al tiro con Chiappelli, ma Civitanova è ormai in fiducia e ci crede per davvero: con una bomba di Ricci fa -1 (48-49) mentre Musci firma il sorpasso (50-49) per un parziale complessivo di 19-2. Dopo il canestro ancora di Chiappelli è Guerra a sigillare il +1 Civitanova all’ultimo mini break (52-51).

Si decide tutto nell’ultimo quarto, con Civitanova che pesca in apertura di quarto il +4 con Cognigni (57-53) ma dall’altra parte arriva la pronta risposta con Ceparano e dalla lunga distanza Klyuchnyk (57-58). Dopo sorpassi e controsorpassi ci pensano due bombe firmate Bonfiglio-Ceparano a regalare ai Flying Balls il +5 (59-64 al 33’). La partita resta comunque in equilibrio ma piuttosto nervosa, con diverse fischiate arbitrali che lasciano non poche perplessità. Klyuchnyk dalla lunetta fa +7, ma la Virtus risponde con Riccio e Musci per il nuovo -3 bianconero (63-66 al 36’). Un super Bonfiglio dai 6,75 fa nuovamente +6, una vantaggio che Ozzano riuscirà a gestire fino alla fine. Guerra è l’ultimo a mollare, ma Ceparano dall’angolo timbra il +7 (65-72 a 40” dalla fine). Guerra risponde per il -4, Folli commette fallo in attacco e un disperato tiro sempre di Guerra non va. Klyuchnyk in contropiede chiude i conti, finisce 68-74 New Flying Balls.

Ozzano soffre ma vince meritatamente la terza partita stagione, seconda consecutiva in trasferta dopo Giulianova. Prova maiuscola di Simone Bonfiglio con 19 punti e 5/6 dalla linea dei 6,75. In doppia cifra anche Klyuchnyk (12), Chiappelli e Ceparano (11 per entrambi). Per Civitanova, a cui va il grosso merito di non aver mai molato neanche quando piombata a -16, non sono bastati i 16 punti di Riccio, i 15 di Musci e i 14 di Guerra.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: