RIVIERABANCA RIMINI – SINERMATIC OZZANO 76 – 62
Parziali: 19-14; 40-27; 56-40
RIMINI: Tassinari 20, Mladenov ne, Rossi, Amati, Scarponi 8, Rivali 1, Arrigoni 4, Bedetti 12, Rinaldi 8, Fabiani 6, Masciadri 9, Saccaggi 8 – All. Ferrari; Vice Brugè
OZZANO: Landi, Folli 4, Galletti ne, Cisbani ne, Misljenovic 6, Klyuchnyk 12, Chiappelli 18, Barattini 1, Ceparano 8, Bonfiglio 13 – All. Loperfido; Vice Pizzi
Arbitri: Rodia (AV) – Manganiello (BN)
Note: Spettatori 1.700

Nulla da fare per i New Flying Balls in terra di Romagna. Al Flaminio di Rimini i ragazzi di coach Loperfido escono sconfitti per 76 a 62 dopo un match in cui i padroni di casa hanno condotto per oltre 38 minuti, meritando il successo sfruttando le maggiori rotazioni, la miglior percentuale al tiro e 10 rimbalzi in più catturati nell’arco dei 40 minuti.

Ozzano arriva a Rimini con rotazioni limitate ai minimi termini, senza Lasagni, Iattoni e con un Barattini a mezzo servizio e recuperato in extremis dallo staff medico NFB. Rimini invece vede il rientro dalla squalifica di Tassinari, mentre resta fermo ai box Mladenov.

Rimini, in un Flaminio rovente (oltre 1500 spettatori, presente una folta rappresentanza di tifo ozzanese) parte con una tripla di capitan Rinaldi, Ozzano risponde con Chiappelli e Klyuchnyk e al 3’ ottiene sul 3-4 il primo e unico vantaggio di serata. Percentuali al tiro dalla lunga distanza altissime per i padroni di casa, che con Saccaggi e Bedetti creano il primo break di serata (+9 all’8’ sul 19-10). Sul finire di quarto un appoggio di Klyuchnyk e un piazzato di Folli fissano il punteggio sul 19-14 alla prima sirena.

Nel secondo periodo pronti via ed è subito 8-0 Rimini di parziale (Tassinari e Fabiani a segno) per il +13 RivieraBanca (27-14). Folli interrompe l’emorragia di canestri ma in casa Flying piove sul bagnato. Lo stesso capitano ozzanese abbandona il campo per un guaio alla caviglia. La Sinermatic reagisce alla sfortuna e una tripla di Chiappelli accompagnati da liberi di Misljenovic riavvicinano gli emiliani fino al -5 (29-24 al 17’). In difesa però i viaggianti commettono qualche disattenzione di troppo e in un amen Rimini ritrova il +13 spinti da Bedetti e Scarponi (40-27).

In apertura del terzo quarto nuovo break dei padroni di casa: 7-0 e in 75 secondi e +20 Rimini. Toccato il massimo svantaggio per la Sinermatic sale in cattedra Bonfiglio, a secco fino a quel momento, con due canestri di fila. Ma dall’altra parte Rimini non sbaglia un colpo con Rinaldi e Masciadri che riportano a 18 le lunghezze di vantaggio. Ozzano, che nel frattempo vede Folli stringere i denti e tornare in campo, si affida nuovamente a Bonfiglio e Chiappelli per trovare il -13 ma alla terza sirena sarà 56-40 RivieraBanca.

Nell’ultimo quarto dopo 3 minuti sostanzialmente invariati (59-44) arriva un break di 0-7 firmato Chiappelli-Bonfiglio che riavvicina i Flying fino al -8 (59-51 a 5’30” dalla fine). Nel momento migliore ozzanese però dall’altra parte si accende Andrea Tassinari che in 60 secondi fa esplodere il Flaminio firmando un incredibile 8-0 di parziale che ricaccia Ozzano a -16 (67-51). Una vera mazzata per i ragazzi di coach Loperfido che, complice anche una bassa percentuale ai liberi, vedono così svanire ogni speranza di rimonta. Rimini ancora con Tassinari (MVP con 20 punti) e con Masciadri trova il +19, sul finire Ceparano limita i danni con due triple che fissano il tabellone del Flaminio sul 76-62 finale.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: