PREVEN F.FRANCIA – NET SERVICE SG FORTITUDO 80 – 72
(22-30; 49-38; 57-53)
Preven F. Francia: Giuliani 12, Bianchi 15, Biello 14, Degregori 12, Zanotti ne, Bavieri, Folli 9, Bianchini, Errera 6, Brunetti, Barbato ne, Almeoni 12. All. Cavicchi.
Net Service SG Fortitudo: Battilani, Selvatici ne, Procaccio 21, Tapia 3, Tosini ne, Cinti, Pederzoli 8, Ranieri 11, David 4, Degli Esposti Castori 8, Zinelli 8, Dordei 9. All. Mondini.

Terza gara di campionato in programma a Zola Predosa che vede in campo una sfida molto avvincente già vista nello scorso finale di stagione.

I ragazzi della Net Service si presentano alla palla a due con ancora capitan Balducci in tribuna e con il rientrante Tosini in panchina con due allenamenti dopo un lungo periodo ai box; nonostante l’assenza di due esterni leader del gioco di coach Mondini, nel primo tempo si rivede il leitmotiv che ha portato tante soddisfazioni ai giovani biancoblu: ritmi altissimi e triple da parte di Procaccio, Degli Esposti, Dordei e Zinelli danno grande entusiasmo e fanno volare fino al +10, è poi Ranieri che segna sei punti in fila contro il più quotato Errera per un meritatissimo 30 a 22 al primo intervallo.

La reazione dei padroni di casa non tarda ad arrivare e Mondini è costretto al doppio timeout: prima sul 29-32 dopo un break comandato da Biello , poi sul 38-34 dopo un altro strappo di Folli e Giuliani; a questo punto anche Pederzoli si infortuna (lussazione) e il buio della Net Service continua fino al 44-34 quando Tapia e Degli Esposti cercano di tamponare ma poi ancora Bianchi e Biello allo scadere portano il punteggio sul 49-38 alla pausa lunga.

Dagli spogliatoi esce una Net Service estremamente motivata che con Procaccio e Dordei dimostra di voler tornare a contatto e riesce ad arrivare fino al -2 soprattutto stringendo le maglie della difesa (solo 8 punti concessi ai padroni di casa contro i 27 del secondo quarto), peccato che negli ultimi 60 secondi del quarto due palle perse banali permettano la Preven di riprendere un po’ di margine e chiudere sul 57-53.

L’avvio dell’ultimo quarto non ha le stesse energie e la Net Service cerca di stare attaccata alla partita ma la fisicità e lo sforzo del quarto precedente ora si pagano e vengono concessi canestri facili ai padroni di casa; è poi un altro infortunio a Tapia (6 punti di sutura per lui che purtroppo non vanno a referto) che taglia le gambe ai giovani biancoblu che scendono sotto la doppia cifra di vantaggio. Un mai domo Pederzoli rientrato in condizioni critiche e super Procaccio cercano di limitare lo svantaggio e riescono a chiudere l’incontro sull’80-72.

La Net Service non riesce pertanto a sbloccare la classifica ma questo non scoraggia perché è consapevole che la stagione è un percorso lungo e coach Mondini sta ponendo le fondamenta per la costruzione di una squadra con grandi prospettive. Molinella che ha battuto negli ultimi minuti Reggio Emilia sarà la prossima avversaria che testerà le evoluzioni dei giovani della Net Service: appuntamento sabato 30 novembre ore 18 alla palestra Alutto.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: