NET SERVICE SG FORTITUDO – OLIMPIA CASTELLO

77 – 70 (18-16; 43-29; 56-50)

NET SERVICE SOCIETÀ GINNASTICA FORTITUDO

Battilani 4, Balducci 8, Selvatici, Procaccio 10, Tapia, Tosini 7, Cinti 3, Pederzoli 5, Ranieri 14, Degli Esposti 11, Zinelli 6, Dordei 9.

All. Mondini

OLIMPIA CASTELLO

Masrè 4, Tomesani 2, Sabattani 9, Govi 4, Papotti 2, Salsini 15, Musolesi 14, Locci 6, Bisi, Costantini 11, Pieri 3.

All. Serio

 

La SG torna a giocare tra le mura amiche dopo due giornate, prima a causa del turno di riposo e poi in seguito alla convincente vittoria in trasferta sul campo del fanalino di coda Montecchio di settimana scorsa. I ragazzi di coach Mondini sono quindi a caccia della seconda vittoria in fila, che potrebbe dare una scossa decisiva alla stagione biancoblu, specialmente in ottica salvezza, dato l’odierno scontro diretto con l’Olimpia Castello in questa nona giornata, formazione reduce invece da due sconfitte filate e a quota 4 punti, appena due in meno della Net Service. Una gara sicuramente alla portata e da provare a portare a casa!

 

Il match comincia subito con un break iniziale di 6-0, aperto da una palla recuperata in difesa da Balducci, il quale lancia in contropiede Ranieri che si appoggia al vetro, assorbe il contatto e subisce un fallo considerato antisportivo. Ranieri realizza il libero aggiuntivo, palla SG e tripla comoda dall’angolo per Balducci. L’Olimpia tenta di reagire, i nerazzurri conquistano svariati rimbalzi offensivi grazie soprattutto a Govi e Salsini, ma dall’altra parte Ranieri è inarrestabile: fa il pieno dalla lunetta e poi trova un altro gioco da tre punti, raggiungendo quota 8 punti in poco più di 3 minuti di gioco (11-3). Gli ospiti si rifanno sotto, ma ci pensa Dordei a ristabilire le distanze  sul 14-9 con rimbalzo in attacco, fallo subito e canestro valido. Il quarto d’apertura prosegue sui binari dell’equilibrio e i castellani trovano infine la tripla che vale il parziale 18-16.

 

Il secondo periodo vede l’Olimpia schierarsi a zona 2-3 per cercare di mescolare le carte in tavola e arriva così il pareggio, ma è proprio da questo momento in poi che i beniamini di casa aprono un parziale di 12-0 e danno il via alla fuga: subito la tripla di Degli Esposti, i due liberi prima di Battilani e poi di Dordei inducono coach Serio a chiamare il minuto di sospensione, essendo i castellani scivolati a -7 (25-18). Al rientro in campo, però, la situazione non cambia. Anzi, la zona 3-2 della Net Service funziona alla perfezione e non concede alcun canestro per diversi minuti. Il tiro morbido dalla lunetta di Degli Esposti su assist di Dordei e il canestro da vero campione di quest’ultimo, sbilanciato e cadendo all’indietro, conducono al massimo vantaggio, addirittura in doppia cifra, sul punteggio di 29-18. L’Olimpia è così obbligata a chiamare il secondo timeout in fila con 5’ 54” alla fine del primo tempo. Dopo una fase confusionale, i nerazzurri riescono finalmente a trovare il fondo della retina con la tripla del 30-21, ma dall’altra parte la SG continua a macinare gioco e trova Tosini come protagonista offensivo, il quale prima si guadagna e mette a segno due liberi, poi scarica in angolo per la tripla di Zinelli e infine realizza un gioco da tre punti, guidando i suoi al +15 (38-23). Gli ospiti mettono a segno tre liberi, Procaccio dall’altra parte con l’ennesimo canestro più fallo della partita e Dordei con altri due liberi concretizzano un esagerato +17. Un’improvvisa tripla ospite fissa il punteggio sul 43-29 dopo i primi 20’ di gioco. Una prestazione maiuscola fin qui per i ragazzi di Mondini, completi padroni del campo.

 

La ripresa è tutta un’altra storia: la maggior aggressività dell’Olimpia produce un parziale fulminante di 0-10 nei primi 2’ (7 punti filati per Salsini e gioco da tre punti per il giovane Costantini), Mondini non può far altro che chiamare timeout con gli avversari tornati prepotentemente in partita sul -4 (43-39). Ranieri cerca di fermare la rimonta, mettendone 2 dall’angolo con un bel piazzato e poi Tosini con due liberi, ma l’energia dei castellani è incontrastata e con una tripla, tanti extra possessi, falli subiti e viaggi in lunetta riescono a ricucire lo strappo, arrivando addirittura a siglare con un canestro da sotto il momentaneo pareggio a quota 47 con 4’ 10” sul cronometro. Ancora la zona 2-3 Olimpia mette in difficoltà l’attacco SG che perde sempre più lucidità con il passare dei minuti e Costantini mette a segno il libero del primo vantaggio in assoluto per i nerazzurri (47-48). Procaccio e compagni, però, non ci stanno: proprio lui mette a segno 3 liberi in fila e subito dopo Cinti recupera un pallone prezioso, vola in contropiede e subisce fallo, realizzando un 1/2 dalla linea della carità. A seguire una bomba dall’angolo di Degli Esposti e un appoggio morbido al tabellone in penetrazione di Cinti restituiscono una boccata d’ossigeno alla Net Service, che chiude così il periodo in vantaggio di 6 lunghezze sul 56-50. Un terzo quarto, quindi, che ha visto una straordinaria rimonta degli ospiti fino al sorpasso, ma la reazione dei biancoblu non si è fatta attendere.

 

Ultimi 10’ di gioco che partono con un canestro di Battilani a seguito di un suo rimbalzo offensivo e con la palla recuperata da Cinti, che subisce il fallo antisportivo di Salsini, il suo secondo, costretto così ad abbandonare la gara anzitempo. Entrambe le squadre hanno difficoltà a trovare canestro su azione per qualche minuto, ci pensa allora Procaccio a sbloccare il punteggio grazie a un canestro più fallo e libero supplementare che riporta il vantaggio SG in doppia cifra (61-51). I nerazzurri nel mentre trovano solamente due punti dalla lunetta con Sabattani, così coach Serio decide di chiamare timeout per cercare di chiarire le idee dei suoi a 5’ dal termine dell’incontro.

D’ora in poi in casa biancoblu sale in cattedra capitan Balducci, che prima serve l’assist per la pesante tripla dall’angolo di Zinelli, poi intercetta in difesa e subisce fallo e ancora in attacco serve il passaggio smarcante a Ranieri che prende la linea di fondo e va ad appoggiarne due di potenza. Nel mezzo una tripla fortunata di tabella realizzata da Musolesi dà qualche speranza all’Olimpia, ma i due liberi di Ranieri e ancora Balducci con palla recuperata si invola in campo aperto ad appoggiare due comodi punti per il 70-58 a 2’ 30” dalla vittoria. Che energia Balducci e quante  giocate decisive! I castellani cercano di rientrare con l’ultimo disperato tentativo, Costantini è l’ultimo a mollare e mette a segno la tripla del -9, ma sempre il solito Balducci trova la bomba che chiude definitivamente i conti (76-64). Ancora Costantini estrae dal cilindro una tripla più fallo, concretizzando il gioco da 4 punti, ma è tutto inutile: la partita si conclude sul punteggio di 77-70.

 

La SG Fortitudo conquista così la seconda vittoria consecutiva, un risultato importante contro una diretta avversaria proprio per la corsa alla salvezza. Una buona prova collettiva, con la squadra di Mondini che è riuscita a trovare diversi protagonisti lungo l’arco di tutti i 40’. Squadra brava a prendere il largo nel primo tempo, a resistere e a non disunirsi nel momento di massima difficoltà dopo la rimonta avversaria e infine a portare a casa una gara fondamentale con un quarto periodo solido.

Nella prossima giornata, la decima, la SG sarà ospitata dalla LG Castelnovo, alle ore 17 del 12 dicembre. Sfida ostica che però potrebbe rivelarsi la svolta del campionato, con una vittoria in trasferta che potrebbe lanciare la Balducci e compagni verso le zone alte della classifica.

In termini proprio di classifica, i biancoblu salgono a quota 8, aggiungendosi al gruppone formato da 5 squadre e staccando in questo modo di 4 lunghezze l’Olimpia Castello, ancora ferma a 4 punti.

Classifica dopo la nona giornata: Virtus Imola (6v-1p), Pall. 2014 Fulgor Fidenza (6v-2p), Basket 2000 Reggio Emilia (5v-2p), LG Castelnovo (4v-2p), Francesco Francia Pall. (4v-4p), Basket 2018 Ferrara (4v-3p), Baskers Forlimpopoli (4v-4p), Net Service SG Fortitudo (4v-4p), Olimpia Castello (2v-7p), Pallacanestro Molinella (2v-6p), Polisportiva Arena Montecchio (1v-7p).

 

MARTINO PAGNONE

 

 

CategorySG Fortitudo

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: