La SEF Virtus Bologna è la prima società sportiva italiana che, per meriti, e per storia, entra nel gruppo Legend di Sport e Salute S.p.A, ovvero nel novero dei grandi atleti che interpretano la missione di promuovere lo sport sul territorio.

Ad ufficializzare questo importante traguardo è stato il presidente e CEO di Sport e Salute, Vito Cozzoli, incontrando oggi a Roma una delegazione della SEF Virtus capitanata dal presidente Cesare Mattei, dal presidente delle sezioni di Virtus Pallacanestro e Virtus Scherma, Giuseppe Sermasi e da Marco Bonamico ex stella del basket virtussino che, in veste di responsabile della ultima sezione nata all’interno della SEF, Virtus Wellness, ha presentato il programma SportVax.

I Legend sono un progetto strategico di Sport e Salute che mira a raggiungere i praticanti di ogni età, di ogni livello, di ogni fascia sociale. È un’iniziativa che vede il coinvolgimento di una squadra composta da Campioni non più in attività agonistica, che hanno fatto la storia dello sport italiano. A supporto delle azioni in campo sociale ma anche di marketing e comunicazione.
Da oggi al servizio della collettività c’è anche la Virtus, realtà storica del panorama sportivo italiano, che nel 2021 celebra 150 anni di attività.

La delegazione bianconera ha consegnato al presidente Cozzoli il Mito della V Nera 150, volume celebrativo della storia della Casa Madre bianconera, e la bandiera ideata in occasione dei 150 anni con la frase manifesto Avrà un futuro chi non ha paura del futuro.
Marco Bonamico, oltre ad illustrare il progetto SportVax, programma di riabilitazione fisica dedicato a chi è stato colpito dal Covid-19, ideato da lui e promosso dalla Virtus, ha anche consegnato a Cozzoli una sua canotta da gara bianconera.

Virtus – ha detto Cozzoli – interpreta alla perfezione i due momenti dello sport che dobbiamo unire, l’attività di base e quella di vertice, come testimoniato dallo Scudetto e dalla Supercoppa vinti dalla Pallacanestro

E’ stato bello ricevere un’accoglienza così partecipata e calorosa da parte del presidente Cozzoli, che con grande interesse segue l’operato della Virtus – ha affermato il presidente della SEF Virtus Cesare Mattei – Per noi è un grande traguardo entrare a far parte del gruppo Legend di Sport e Salute. Ne andiamo orgogliosi.

LA VIRTUS INCONTRA MALAGÓ

La stessa delegazione virtussina ha avuto poi l’onore di essere ricevuta dal presidente del CONI, Giovanni Malagò, grande conoscitore della storia sportiva Virtus e autore della prefazione de Il Mito della V Nera 150.

Il presidente si è complimentato per i grandi traguardi sportivi raggiunti dalla Virtus nell’ultimo anno, tra cui le due medaglie olimpiche dello sciabolatore Luigi Samele.

Oltre al citato volume, Malagò ha ricevuto dall’olimpionico Marco Bonamico (argento a Mosca 1980 da ATLETA virtussino) una canotta personalizzata col n.15 con cui giocò per tante stagioni nelle fila bianconere.

Per la foto-ricordo presente anche il vicepresidente vicario del CONI Silvia Salis, che fu ospite speciale qualche mese fa alla Mostra delle Torce Olimpiche organizzata da Virtus 150 al Paladozza.

Ufficio stampa SEF Virtus

CategoryAltri Argomenti

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: