Nazzareno Italiano, dopo le polemiche sollevate dagli “Irriducibili Leonessa” sul suo arrivo a Brescia da aggregato, ha affidato ai social la sua risposta.

Cari tifosi, ben lungi da me immaginare il disagio che si è creato ma voglio chiarire e chiarirmi con voi se è possibile perché ne sarei molto felice. Il ricordo di quella finale persa è amaro ma è una cosa che nello sport accade e va accettata anche perché cedemmo l’onore delle armi a chi dimostrò di essere il migliore. Voi e la Leonessa meritaste quella vittoria e a noi rimase la consolazione di aver lottato con onore fino alla fine. Il mio ricordo di voi è il più positivo che un giocatore avversario può provare verso una tifoseria opposta: calore, passione e tanta correttezza. In quel momento giocavo per la Fortitudo e difendevo quei colori e quella maglia senza rinnegarlo o far finta che non sia accaduto perché non sarebbe onesto nei vostri confronti e di me stesso ma se per eccesso di agonismo qualcuno di voi avrà potuto pensare che io gli abbia mancato di rispetto, chiedo scusa a chiunque si sia sentito offeso. Sono un giocatore dal temperamento forte che vive la partita in modo duro ma difendo con onore i colori della maglia con cui gioco. Sono arrivato qui da aggregato e vorrei sfruttare l’occasione di allenarmi con una grande squadra per tenermi pronto e dare un contributo. Indosserei la maglia della Leonessa con lo stesso stato d’animo anche se questo fosse solo per una volta. Chiedo solo di comprendere e andare oltre un qualcosa di cui non ho un ricordo lucido ma se c’è una cosa che mi ha insegnato lo sport è che nel dubbio si può sempre chiedere scusa perché questo rende ancora più forti. Spero che possiate comprendere e lo dico con tutto il cuore. Scusarsi va oltre al semplice fatto che uno ha sbagliato e l’altro ha ragione. Significa semplicemente che si tiene più a quella relazione del proprio orgoglio. È questo quello che provo e vorrei solo sfruttare l’opportunità di allenarmi con la vostra squadra per provare ad essere un giocatore e una persona migliore. Scusatemi e vi ringrazio a prescindere per aver letto le mie parole. Forza Leonessa!

Nazzareno Italiano

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: