Mario Chalmers è stato presentato ai media a Palazzo di Varignana.
Ecco le parole del numero 15 bianconero.

E’ la prima volta che gioco all’estero.
Prime impressioni a caldo: tutto bene, ottimo ambiente, i compagni e i tifosi mi hanno accolto con grande affetto e mi stanno facendo sentire a casa.
La principali differenze? Deve parlare il basket sul campo. La differenza è nella velocità.

Conosci la storia della Virtus? E’ un club tra i più storici in Italia. Qui hanno giocato Ginobili e Richardson, quotidianamente imparo. E’ l’Italia che ha scelto me. Non il contrario.

La squadra aveva bisogno di leadership e mentalità vincente.

Ho tanti amici che sono stati qui prima di me, come Tyshawn Taylor di Torino. Qui mi ricorda la NCAA.

La convivenza con Taylor? Due play che sanno gestire il pallone saranno di aiuto alla squadra. Siamo due leader, dobbiamo la portare squadra al successo.
Quello che succede, succede. Io amo il basket. Ho già avuto opportunità e soddisfazioni in carriera.

Il rapporto con Lebron James? Due settimane fa ho sentito il boss. Mi ha detto di divertirmi e godermi la mia esperienza.

La visita di Ray Allen? E’ in tour in Italia, lo scopo principale era andare a vedere Juventus-Atletico.
È tornato a Seattle. Abbiamo vinto tanto insieme, siamo molto amici. Mi ha fatto piacere che mi sia venuto a trovare.

Le tue condizioni? Sono stato lontano dai campi per un po’. Sto recuperando gradualmente. Il coach mi usa con calma. Nel giro di due settimane sarò al meglio.

A Miami il gioco era dinamico, ti trovi bene con Kravic? Si sono anch’io un giocatore da pick n’roll, lui è un ottimo giocatore, mi piace.

Hai già mangiato tortellini e tagliatelle? Ho provato ad assaggiare… se voglio tornare in forma meglio starne lontano.

E’ un bel posto per restare? Non ho pregiudizi. Vediamo giorno per giorno, pensiamo a vincere la coppa. Poi vedremo il futuro.

La tua famiglia? Ci è nato da poco un figlio. Mi raggiungeranno nel prossimo mese, avranno modo di godersi la città.

La squadra in campionato ha un record vinte/perse negativo. Nuovo coach, nuovo inizio, nuovo sistema: la stagione ricomincia adesso.

La firma in Big3? Ho firmato per essere pronto dopo l’estate. Questa l’unica motivazione.

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: