Le parole di Banks e di Happ, presentati oggi alla stampa.

Adrian Banks
I tre migliori marcatori della passata stagione nella stessa squadra. “A questa età non avrei mai pensato di giocare in questo modo”

Come hai scelto il numero di maglia? “Volevo una ripartenza nuova e per questo preso numero nuovo anche per rispetto dei colleghi di Brindisi”

Devi adattarti ad un ruolo con meno palloni a disposizione. “Venivo dall’esperienza di Israele, e da sempre mi è stato chiesto come mi sarei trovato in situazioni dove avrei potuto prendermi meno tiri e altri giocatori con punti nelle mani. Nella mia carriera ho sempre amato giocare con giocatori capaci di fare canestro come me, anche perchè questo mi rende più facile il focalizzare su altre cose e altri aspetti del gioco. Sono pronto per la sfida di giocare in una città come Bologna.

Come stai riposando? “Non ho avuto problemi a dormire, è stata solo una incomprensione e ci siamo fraintesi. Ora sono focalizzato solo sull’inizio della stagione, sullo stare in salute e covid free”

L’approccio con il derby? “Sono al settimo anno in Italia, so quanto questa città sia appassionata di basket. Di derby in carriera ne ho avuti tanti, ed essere qui mi eccita molto, in una città dove il basket è una tradizione. Ne abbiamo già giocati due, anche se è stata prestagione c’era la sensazione che fossero partite vere. E’ un onore, poter far parte di un qualcosa che resterà negli annali”

Come ti trovi con Aradori? “Lo chiamo Swaggy Pee (sborone, ndt). Ho giocato sette anni in Italia e finalmente ho accanto un giocatore esperto, un Nazionale, la persona giusta da conoscere per stare bene sia in campo che fuori. Siamo due grandi giocatori”

In cosa siete già avanti e in cosa ancora migliorare? “Dobbiamo migliorare in difesa, nell’aggressività. Siamo un buon gruppo, ma dobbiamo crescere nelle transizioni, nelle difese, in caratteristiche del gioco di Sacchetti. E aumentare l’aggressività rispetto a quanto visto in preseason. Siamo stati lontani dal basket per 5 mesi, ora ognuno di noi deve ritrovare sè stesso. Non sappiamo cosa capiterà, ma sarà un processo individuale e di squadra cercare di trovare la chimica necessaria. “

Hai spesso scherzato con Gamble. “Abbiamo comunicato molto sui social, fa parte dell’essere derby. E’ una amicizia strana ma condividiamo la stessa passione, siamo umani, possiamo scontrarci in campo ed essere rivali ma fuori ci sentiamo molto, e anche durante il covid siamo rimasti molto in contatto tramite i social. Non mi ha consigliato un barbiere, no…”

Ethan Happ
Giochi con i migliori marcatori della scorsa stagione. “Non do nulla per scontato nulla, sono grato opportunità mi piace molto la squadra, una delle principali ragione per cui sono qui è il coach Sacchetti a cui sono molto legato.”

Il numero di maglia? “Il 2 è il mio numero fortunato fin da quando ero piccolo, e ora l’ho raddoppiato”

Devi adattarti ad un ruolo con meno palloni a disposizione. “Sono giovane, ho ancora tanto ancora da imparare, ma nel mio tipo di gioco mi piace passare la palla, trovare il compagno libero, e per me sarà facile dato che mi piace giocare con gente più esperta”

Come è stato l’approccio con il derby? “Questa è la mia prima stagione completa ufficiale, e la Fortitudo è stata la squadra contro cui ho giocato la mia prima partita in Italia. Tutti mi hanno parlato dei suoi tifosi, e sto capendo quanto sia importante il derby. Due ne abbiamo giocati, ora aspettiamo i prossimi”

In cosa siete già avanti e in cosa ancora migliorare? “Migliorare in difesa, così come la chimica tra di noi specie per il fatto che abbiamo tanti giocatori di talento. E’ questione di tempo, oltre ad una maggiore unione tra attacchi e difesa”

Tu che sei un lungo atipico, a cui piace portare palla, cosa potrai dare? “Posso promettere che farò quello che ho sempre fatto, un po’ di tutto, molto dipende anche dal tipo di compagni che avrò accanto”

Il reparto lunghi è completo? “Non mi sembra manchi qualcosa. E’ stata costruita una buona squadra, ci stiamo studiando reciprocamente per trovare il giusto feeling tra di noi”

(foto pagina fb Fortitudo)

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: