Riga. Segna, difende, vince. È bellissima l’Italia che fa due su due nella “bolla” lettone battendo anche la Repubblica Ceca (63-69, non accadeva dal 1995 in competizioni ufficiali). Le Azzurre tolgono l’imbattibilità alle ceche agganciandole al primo posto in classifica rimanendo però dietro alle avversarie per differenza canestri. Due punti comunque pesantissimi nella corsa alla qualificazione europea: ora l’Italia può davvero ambire ad essere una delle migliori cinque seconde classificate in ottica EuroBasket Women 2021. Una prestazione molto più che solida contro un avversario di stazza superiore, imbrigliato per 40 minuti grazie a una difesa di ferro. Career high e prestazione da incorniciare per Beatrice Attura (20 punti). In doppia cifra anche Cecilia Zandalasini (12) e Debora Carangelo (11).

“Sono orgoglioso di queste ragazze – ha detto il CT Lino Lardo a fine match – perché non è stata una vittoria di solo cuore ma anche e soprattutto un successo costruito con dedizione e intelligenza tattica. Una prestazione di livello contro un’avversaria di tutto rispetto. In una settimana non era facile ottenere questi risultati e ci siamo riusciti grazie alla grande professionalità di queste ragazze: leonesse”.

Il primo tempo delle Azzurre è quasi perfetto. La palla viaggia veloce come due giorni fa contro la Romania e l’attacco ne beneficia. In difesa le ragazze di coach Lardo contestano ogni pallone asfissiando le iniziative della Repubblica Ceca. Poco importa che il tonnellaggio e i centimetri siano nettamente a favore delle avversarie. Si va sotto e si lotta senza remore. Le due triple di Carangelo in avvio chiariscono che l’Italia non fa calcoli, soprattutto dopo l’inattesa vittoria della Danimarca sulla Romania. Tutto si può dire a questa squadra, tranne che manchi di carattere e determinazione: di fronte alla stazza delle ceche emergono le doti di Beatrice Attura, ispiratissima in avvio di seconda frazione. I suoi 12 punti all’intervallo sono già career high (20 punti finali). A turno coach Lardo trova spunti importanti per rimpinguare il bottino. Prima da Penna, che firma il break Azzurro all’inizio del secondo quarto, e poi da Andrè, che segna e poi stoppa in sequenza Bartakova e Stoupalova. Elhotova si carica le compagne sulle spalle (16 punti nei primi 20 minuti) ma a chiudere avanti il primo tempo è l’Italia: 35-32.

Dopo due frazioni da osservata speciale, Cecilia Zandalasini decide che è il momento di incidere. 10 punti di fila e Azzurre avanti 44-39. L’Italia ha carattere e lo dimostra anche Martina Bestagno: doppio rimbalzo in attacco, canestro e fallo. Libero segnato per il 48-41 Italia. Belle da vedere e terribilmente concrete, le ragazze trovano protagoniste diverse in tutti i momenti delicati della contesa. Il 69-63 finale va forse un po’ stretto ma il peso specifico di questa vittoria è grande e si capirà in concreto soprattutto dopo le ultime due partite di febbraio.

Nel primo pomeriggio, abbastanza a sorpresa, la Danimarca finora fanalino di coda, ha battuto la Romania ribaltando il 15 dell’andata. Il 91-74 proietta le danesi al terzo posto provvisorio davanti proprio alle romene. Partita mostruosa di Maria Jespersen, con 35 punti, 6 rimbalzi e 3 assist. La svolta nel terzo quarto, vinto dalle biancorosse 31-14. Non basta il duo romeno Godri-Parau (19)-Marginean (17).

I tabellini

Repubblica Ceca-Italia 63-69 (19-16, 13-19, 15-15, 16-19)
Rep. Ceca: Brezinova 10 (2/3, 1/6), Krejzova, Bartakova* 5 (2/5, 0/1), Adamcova* (0/1), Elhotova* 25 (4/7, 5/8), Mircova, Berankova ne, Stoupalova* 4 (2/6, 0/1), Matuskova 7 (2/5, 1/5), Holubova ne, Reisingerova* 12 (5/8), Zaplatova ne. All: Svitek
Italia: Romeo (0/1 da tre), Bestagno* 5 (1/5, 0/2), Carangelo* 11 (0/1, 3/6), Spreafico ne, Zandalasi-ni* 12 (3/9, 1/3), Pan* 6 (0/1, 2/4), Crippa, Madera ne, Andrè 4 (2/4), Cinili* 6 (3/4, 0/2), Attura 20 (5/6, 2/4), Penna 5 (1/4, 1/1). All: Lardo

Tiri da due RepC 17/35, Ita 15/34; Tiri da tre RepC 7/21, Ita9/23; Tiri liberi RepC 8/8, Ita 12/17. Rimbalzi RepC 40 (11 Brezinova), Ita 26 (6 Bestagno). Assist RepC 16 (6 Bartakova), Ita 14 (5 Zandala-sini).
Uscite 5 falli: nessuno
Arbitri: Alfred Jovovic (Croazia), Elena Chernova (Russia), Mehmet Sahin (Turchia)

Danimarca-Romania 91-74 (19-27, 18-17, 31-14, 23-16)
Danimarca: Hesseldal* 13 (5/7, 1/3), Emsbo 2 (1/2), Brynaa (0/1), Tryggedsson 3 (1/3 da tre), Sei-lund* 12 (3/3, 2/5), Viso (0/1 da tre), Jespersen* 35 (9/19, 4/6), Ryder* 15 (4/4, 1/4), Hee* 5 (2/4, 0/1), Ziegler ne, Pedersen ne, Rimdal 6 (2/3 da tre). All: Krone
Romania: Ghizila* 3 (0/2, 1/5), Popescu (0/2 da tre), Filip (0/3 da tre), Godri-Parau* 19 (5/9, 1/2), Ardelean 10 (2/2, 2/3), Pavel* (), Irimia 2 (0/1 da tre), Sipos* 6 (3/3, 0/1), Orban 8 (3/7), Podar (0/2, 0/1), Marginean* 17 (5/5, 1/3), Kelemen (0/1, 0/2) All: Avci

Tiri da due Dan 24/39, Rom 22/37; Tiri da tre Dan 11/26, Rom 5/23; Tiri liberi Dan 10/19, Rom 15/17. Rimbalzi Dan 38, Rom 29. Assist Dan 26, Rom 16.
Uscite 5 falli: nessuno
Arbitri: Goran Sljivic (Austria), Ilya Putenko (Russia), Amel Dahra (Francia)

Romania-Italia 68-90 (15-27, 16-24, 17-12, 20-27)
Romania: Ghizila 16 (2/4, 4/8), Filip, Godri-Parau* 4 (2/2, 0/1), Ardelean 2 (1/2), Pavel* 15 (4/9), Irimia* 3 (0/1, 1/1), Sipos* 9 (3/3, 1/6), Orban 2 (1/1), Uiuiu (0/1 da tre), Podar, Kilin (0/1 da tre), Marginean* 17 (1/3, 3/7). All: Avci
Italia: Romeo 7 (0/1, 1/3), Bestagno* 6 (2/2, 0/1), Carangelo* 11 (2/3, 2/4), Zandalasini* 18 (3/6, 2/6), Pan* 12 (4/7 da tre), De Pretto ne, Crippa, Madera, Andrè 12 (5/8), Cinili* 10 (5/6, 0/1), Attu-ra 1 (0/1, 0/1), Penna 13 (2/3, 3/5). All: Lardo

Tiri da due Rom 14/25, Ita 19/30; Tiri da tre Rom 9/25, Ita 12/28; Tiri liberi Rom 13/16, Ita 16/26.
Rimbalzi Rom 34 (11 Pavel), Ita 28 (6 Andrè). Assist Rom 22 (5 Ghizila, Parau), Ita 27 (8 Zandalasini, Romeo).
Uscite 5 falli: Marginean
Arbitri: Alfred Jovovic (Croazia), Goran Sljivic (Austria), Valentin Oliot (Francia)

Repubblica Ceca-Danimarca 84-64 (26-23, 20-18, 18-11, 20-12)
Rep. Ceca: Brezinova 8 (3/6, 0/1), Krejzova 9 (3/4, 1/5), Bartakova 17 (5/7, 1/4), Adamcova 13 (1/5, 2/3), Elhotova 21 (4/6, 4/4), Mircova (0/2 da tre), Berankova, Stoupalova 4 (1/2 da tre), Matuskova 12 (1/1, 3/5), Holubova (0/1), Reisingerova (0/2), Zaplatova ne. All: Svitek
Danimarca: Hesseldal* 10 (2/8, 2/3), Emsbo 1 (0/6), Brynaa (0/1), Tryggedsson 3 (1/2 da tre), Sei-lund 4 (2/4), Viso 3 (0/1, 1/2), Jespersen 18 (5/15, 1/3), Ryder 6 (2/5, 0/4), Hee 12 (3/5, 2/2), Zie-gler 5 (1/1, 1/2), Pedersen (0/1, 0/2), Rimdal 2 (1/2, 0/2). All: Krone

Tiri da due RepC 17/32, Dan 16/49; Tiri da tre RepC 12/26, Dan 8/22; Tiri liberi RepC 14/21, Dan 8/14. Rimbalzi RepC 41, Dan 42. Assist RepC 23, Dan 18.
Uscite 5 falli: Hesseldal (Dan)
Arbitri: Marek Maliszewski (Polonia), Ilya Putenko (Russia), Amel Dahra (Francia)

Le Azzurre
#3 Nicole Romeo (1989, 170, P, Passalacqua Ragusa)
#4 Martina Bestagno (1990, 189, C, Umana Reyer Venezia)
#5 Debora Carangelo (1992, 168, P, Umana Reyer Venezia)
#6 Laura Spreafico (1991, 180, A, Gesam Gas e Luce Lucca)
#9 Cecilia Zandalasini (1996, 185, A, Fenerbahce – Turchia)
#11 Francesca Pan (1997, 185, G/A, Umana Reyer Venezia)
#13 Valeria De Pretto (1991, 185, A, Famila Wuber Schio)
#14 Martina Crippa (1989, 178, G, Famila Wuber Schio)
#16 Sara Madera (2000, 186, C, PF Broni ’93)
#22 Olbis Futo Andrè (1998, 186, C, Famila Wuber Schio)
#23 Sabrina Cinili (1989, 191, A, Famila Wuber Schio)
#30 Beatrice Attura (1994, 175, P, Umana Reyer Venezia)
#32 Samantha Ostarello (1991, 188, A, La Molisana Campobasso)
#41 Elisa Penna (1995, 190, A, Umana Reyer Venezia)

EuroBasket Women 2021 Qualifiers

Girone D, Riga (Lettonia)
13 novembre 2020
Repubblica Ceca-Danimarca 84-64
Romania-Italia 68-90

15 novembre 2020
Danimarca-Romania 91-74
Repubblica Ceca-Italia 63-69

Classifica Girone D*
Repubblica Ceca 7 (3/1)
Italia 7 (3/1)
Danimarca 5 (1/3)
Romania 5 (2/2)

*FIBA assegna 2 punti per la vittoria e un punto per la sconfitta

Le gare della prima finestra
15 novembre 2019
Italia-Repubblica Ceca 52-62
Romania-Danimarca 70-55

17 novembre 2019
Danimarca-Italia 72-82
Repubblica Ceca-Romania 60-59

Le gare della terza finestra (date da confermare)
4 febbraio 2021
Italia-Danimarca
Romania-Repubblica Ceca

7 febbraio 2021
Italia-Romania
Danimarca-Repubblica Ceca

Formula
Le 33 squadre sono state divise in 9 Gironi, sei da quattro squadre e tre da tre. Accedono all’Europeo 14 Nazionali: le prime di ogni Gruppo e le cinque migliori seconde. Per il calcolo delle migliori seconde verranno esclusi i risultati ottenuti nel girone contro le squadre quarte classificate.
La fase finale dell’EuroBasket Women 2021 (17-27 giugno) si giocherà a Valencia (Spagna), la Francia ospiterà due gironi della prima fase a Strasburgo. L’Europeo sarà dunque organizzato in maniera congiunta da Francia e Spagna.

Ufficio Stampa Fip

indietro
Altre News

15/11/2020
Supercoppa Centenario LNP 2020 Old Wild West. Vincono Givova Scafati (serie A2) e Vaporart Bernareggio (serie B). Le congratulazioni del presidente Petrucci

Givova Scafati, per la serie A2, e Vaporart Bernareggio per la serie B, hanno vinto la Supercoppa Centenario LNP 2020 Old Wild West. La manifestazione si è disputata a Cento (Fe). Nella giornata conclusiva della Final Eight, per la prima volta riservata anche alla Serie B, Givova Scafati ha sconfitto Unieuro Forlì 78-69 mentre Vaporart Bernareggio ha battuto Frata Nardò 91-76. Le congratulazioni del presidente FIP Giovanni Petrucci alla Givova Scafati (al patron Nello Longobardi, al presidente Alessandro Rossano, al tecnico Alessandro Finelli) e alla Vaporart Bernareggio (al presidente Matteo Trassini, al tecnico Marco Cardani), agli staff e agli atleti di entrambe le squadre. A tutte le altre squadre partecipanti alla Final Eight i complimenti per aver contribuito a dar vita ad una manifestazione interessante dal punto di vista agonistico e tecnico. Serie A2 Mvp Lanieri: Lorenzo Benvenuti (Givova Scafati) Premio Under 21 adidas: Luca Campori (Unieuro Forlì) Albo d’oro 2016 Kontatto Fortitudo Bologna 2017 Alma Pallacanestro Trieste 2018 Lavoropiù Fortitudo Bologna 2019 Bertram Tortona 2020 Givova Scafati Serie B Mvp Lanieri: Stefano Laudoni (Vaporart Bernareggio) Premio Under 21 adidas: Gian Paolo Almansi (Vaporart Bernareggio) Albo d’oro 2020 Vaporart Bernareggio

14/11/2020
EuroBasket Women 2021 Qualifiers. Oggi, nella “bolla” di Riga, Repubblica Ceca-Italia (18.45 italiane, diretta Sky Sport Arena)

Riga. Le Azzurre, che hanno avviato nel migliore dei modi il nuovo corso con Lino Lardo in panchina, dovranno recuperare tutte le energie per affrontare, oggi alle 18.45 ora italiana (diretta Sky Sport Arena) la Repubblica Ceca attualmente capolista del girone D. Senza dubbio il match più impegnativo nella “bolla” lettone, visto che all’andata le ceche sono riuscite a sbancare il Pala Pirastu di Cagliari con un bottino di 10 punti di vantaggio (52-62). Uno scarto che l’Italia dovrà provare a ribaltare vincendo almeno di 11 punti per sperare ancora di qualificarsi all’Europeo 2021 da prime nel girone. In caso di sconfitta nulla di compromesso ma a quel punto le Azzurre dovranno giocare per entrare nella lista delle migliori cinque seconde dei nove gironi delle qualificazioni. Ai conti, il CT Lardo pensa poco: “E’ stata una grande emozione sedere sulla panchina della Nazionale. Era importante che le ragazze mettessero in pratica ciò per cui abbiamo lavorato in questi giorni: grande intensità e voglia di giocare insieme. La mentalità giusta. Abbiamo costruito tiri aperti e questo a prescindere dalla difesa della Romania. Non è ancora tutto oleato per bene ma la volontà di trovare l’extra passaggio mi conforta. Nella “bolla” è tutto un po’ asettico ma nella squadra c’è un bel clima. Il gruppo è affiatato e c’è aria di vera squadra. Il match contro la Repubblica Ceca è di importanza capitale perché la qualificazione è ancora in bilico ma io direi che prima ancora di pensare alle nostre avversarie di domani dovremo pensare a noi stessi. Abbiamo ancora margini di miglioramento soprattutto in attacco. Non dobbiamo guardare la differenza canestri ma entrare in campo sereni e determinati. La Repubblica Ceca è squadra di tutto rispetto ma dipenderà tutto da noi e dalla nostra voglia di difendere. Sono fiducioso”. Diciotto punti e 8 assist per Cecilia Zandalasini: “Siamo molto soddisfatte. Abbiamo iniziato con la mentalità giusta e non abbiamo mai tolto il piede dall’acceleratore. Bello vedere che il lavoro di questa settimana ha dato i suoi frutti. Partita divertente ed è stato bello condividere la palla con tutte le compagna. Una vittoria che ci ha dato tanto spirito e che ci ha caricato per la partita contro la Repubblica Ceca. Il tempo per preparare queste partite è poco ma il lavoro fatto con coach Lardo è stato super. Abbiamo basi solide e ci troviamo tutte molto bene. Il livello contro la Repubblica Ceca sarà più alto ma andremo in campo con tranquillità credendo nei nostri mezzi. Sarà una partita tosta ma ce la giochiamo”. Le sue 4 triple in avvio di partita hanno di fatto spianato la strada alle Azzurre. La faccia tosta e soprattutto l’umiltà di Francesca Pan: “Per me indossare l’Azzurro è un onore. Il sogno fin da quando sono piccola. Tutte le mie triple? Sono stata fortunata. Un esordio ufficiale migliore di questo non avrei potuto immaginarlo. Con coach Lardo ci siamo trovate bene fin da subito e questo è indubbiamente un vantaggio. La Repubblica Ceca è una grande squadra: sono forti e giocano bene insieme. Noi dobbiamo entrare in campo convinte dei nostri mezzi e giocare ogni pallone”. Tra le ceche non ci sarà Kia Vaughn, centro delle Phoenix Mercury in WNBA e compagna di squadra di Cecilia Zandalasini al Fenerbahce, già vista in Italia nel 2011-2021 con la canotta del Cras Taranto (uno Scudetto e una Coppa Italia). Coach Svitek si affiderà dunque a Katerina Elhotova, 23 punti nella vittoria di misura sulla Romania nel 2019 (60-59) e protagonista anche ieri nel largo successo contro la Danimarca (21 punti). Occhio anche al playmaker Lenka Bartakova, doppia doppia contro le danesi (17 punti e 11 assist con 7 rimbalzi) e soprattutto a Julia Reisingerova, classe 1998 in forza al Girona che però nel match contro la Danimarca ha subito un infortunio alla caviglia. Il suo impiego sembra in forse contro le Azzurre. Le Azzurre #3 Nicole Romeo (1989, 170, P, Passalacqua Ragusa) #4 Martina Bestagno (1990, 189, C, Umana Reyer Venezia) #5 Debora Carangelo (1992, 168, P, Umana Reyer Venezia) #6 Laura Spreafico (1991, 180, A, Gesam Gas e Luce Lucca) #9 Cecilia Zandalasini (1996, 185, A, Fenerbahce – Turchia) #11 Francesca Pan (1997, 185, G/A, Umana Reyer Venezia) #13 Valeria De Pretto (1991, 185, A, Famila Wuber Schio) #14 Martina Crippa (1989, 178, G, Famila Wuber Schio) #16 Sara Madera (2000, 186, C, PF Broni ’93) #22 Olbis Futo Andrè (1998, 186, C, Famila Wuber Schio) #23 Sabrina Cinili (1989, 191, A, Famila Wuber Schio) #30 Beatrice Attura (1994, 175, P, Umana Reyer Venezia) #32 Samantha Ostarello (1991, 188, A, La Molisana Campobasso) #41 Elisa Penna (1995, 190, A, Umana Reyer Venezia) La Repubblica Ceca #0 Renata Brezinova (1990, 190, C, Sokol HK) #4 Michaela Krejzova (1998, 184, A, Chomutov) #9 Lenka Bartakova (1991, 175, G, Slavia) #10 Beata Adamcova (1993, 180, A, Zabiny Brno) #11 Katerina Elhotova (1989, 180, G, USK Praha) #14 Eliska Mircova (1996, 176, P, Slavia) #15 Sarah Berankova (1996, 176, G, KP Brno) #18 Natalie Stoupalova (1998, 185, A, Zabiny Brno) #23 Michaela Matuskova (1997, 171, G, Sokol HK) #24 Barbora Holubova (2000, 186, C, Slavia) #44 Julia Reisingerova (1998, 194, C, Girona – Spagna) #88 Petra Zaplatova (1991, 175, G, Torun – Polonia) All: Stefan Svitek Ass: Ivan Benes Precedenti contro la Repubblica Ceca 12 partite giocate (5 vinte/7 perse) La prima: 7 maggio 1994, Amichevole (Myjava, Slovacchia), Italia-Rep.Ceca 59-57 L’ultima: 14 novembre 2019, EuroBasketWomen 2021 Qualifiers (Cagliari), Italia-Rep.Ceca 52-62 La vittoria più larga: 14 giugno 1995, EuroBasketWomen (Brno, Rep. Ceca), Rep. Ceca-Italia 54-63 (+9) La sconfitta più pesante: 28 novembre 2001, EuroBasketWomen 2003 Qualifying Round (Brno, Rep. Ceca), Rep. Ceca-Italia 94-54 (-40) EuroBasket Women 2021 Qualifiers Girone D, Riga (Lettonia) 13 novembre 2020 Repubblica Ceca-Danimarca 84-64 Romania-Italia 68-90 15 novembre 2020 Danimarca-Romania (15.30 in Italia) Repubblica Ceca-Italia (18.45 italiane, diretta Sky Sport Arena) Classifica Girone D* Repubblica Ceca 6 (3/0) Italia 5 (2/1) Romania 4 (1/2) Danimarca 3 (0/3) *FIBA assegna 2 punti per la vittoria e un punto per la sconfitta Le gare della prima finestra 15 novembre 2021 Italia-Repubblica Ceca 52-62 Romania-Danimarca 70-55 17 novembre 2019 Danimarca-Italia 72-82 Repubblica Ceca-Romania 60-59 Le gare della terza finestra (date da confermare) 4 febbraio 2021 Italia-Danimarca Romania-Repubblica Ceca 7 febbraio 2021 Italia-Romania Danimarca-Repubblica Ceca Formula Le 33 squadre sono state divise in 9 Gironi, sei da quattro squadre e tre da tre. Accedono all’Europeo 14 Nazionali: le prime di ogni Gruppo e le cinque migliori seconde. Per il calcolo delle migliori seconde verranno esclusi i risultati ottenuti nel girone contro le squadre quarte classificate. La fase finale dell’EuroBasket Women 2021 (17-27 giugno) si giocherà a Valencia (Spagna), la Francia ospiterà due gironi della prima fase a Strasburgo. L’Europeo sarà dunque organizzato in maniera congiunta da Francia e Spagna.

13/11/2020
EuroBasket Women 2021. Romania-Italia 68-90 (18 Zandalasini). Lardo: “La partita che sognavo. Anche di più!”

Riga. Comincia con il piede giusto la seconda finestra di qualificazione a EuroBasket Women 2021 per l’Italia. Le Azzurre battono la Romania 90-68 nel primo match del fine settimana (domenica la Repubblica Ceca, ore 18.45 su Sky Sport Arena). Un esordio da 90 punti (non accadeva dal 2018 ma allora l’avversario, la Macedonia, aveva un altro peso specifico) e soprattutto con un gioco per larghi tratti molto bello da vedere. La strada verso l’Europeo è ancora lunga ma di certo stasera le Azzurre hanno fatto un gran passo in avanti scavalcando in classifica proprio le romene con un rotondo +22. “Era la partita che sognavo – ha commentato il CT Lino Lardo – e forse anche di più. La squadra ha iniziato concentrata fin dall’inizio e con l’energia che avevo chiesto alle ragazze. Chiunque sia entrata in campo non ha mai abbassato l’intensità e questo ci ha permesso di condurre la gara fin dall’inizio. L’avevamo preparata in questo modo anche se con soli 4 giorni di allenamento. Ottima intensità e otti-mo inizio”. Energia e coraggio. Ma anche una determinazione feroce fin dalla palla a due. Probabilmente è così che coach Lino Lardo immaginava il suo esordio sulla panchina dell’Italia. Con pochi allenamenti nelle gambe e tutte le incertezze dovute alla pandemia, le Azzurre aggrediscono il parquet di Riga per non lasciare fiato alle avversarie. Il match è di quelli cruciali, quasi da dentro o fuori. Occorre fare la partita, prima di ritrovarsi a subirla. La pioggia di triple (4/5 in 20 minuti) di Francesca Pan, esordio in una ga-ra ufficiale con la Nazionale Senior, spiana la strada alle compagne, che però non le sono da meno. Carangelo, Attura e Romeo fanno girare la squadra a mille e ogni scarico diventa un assist (17 nel solo primo tempo). L’Italia gioca bene e la Romania fatica a costruire. Penna, nel giorno del suo compleanno, allarga il divario con due triple nel secondo quarto, che va in archivio sul +20 Azzurro (51-31). Da segnalare l’ingresso in campo del Capitano Martina Crippa. Dopo l’infortunio torna in Nazionale, entra al 18esimo e ruba subito un pallone prezioso. Nel terzo quarto l’Italia tira il fiato e inevitabilmente consente alla Romania di trovare la spinta per ten-tare di accorciare le distanze (57-44) ma nel momento del bisogno Andrè segna un libero, prende un rimbalzo in difesa e nella stessa azione mette il canestro del 58-44. Una scossa per tutte, che ritrovano l’energia del primo tempo e respingono gli attacchi delle avversarie. Gli ultimi 10 minuti filano via in scioltezza, con Cecilia Zandalasini che diventa un rompicapo per la difesa romena. Ne beneficia il punteggio, e di conseguenza la differenza canestri che potrebbe rivelarsi determinante in queste qualifica-zioni. Nell’altra gara del gruppo D, la Repubblica Ceca ha legittimato la propria leadership nel raggruppamento battendo agevolmente (84-64) la Danimarca nel testacoda di giornata. Per le ceche, ancora imbattu-te, 21 di Elhotova e 17+11 assist di Bartakova. Non bastano i 18 di Jespersen: le danesi rimangono senza vittorie. I tabellini Romania-Italia 68-90 (15-27, 16-24, 17-12, 20-27) Romania: Ghizila 16 (2/4, 4/8), Filip, Godri-Parau* 4 (2/2, 0/1), Ardelean 2 (1/2), Pavel* 15 (4/9), Irimia* 3 (0/1, 1/1), Sipos* 9 (3/3, 1/6), Orban 2 (1/1), Uiuiu (0/1 da tre), Podar, Kilin (0/1 da tre), Marginean* 17 (1/3, 3/7). All: Avci Italia: Romeo 7 (0/1, 1/3), Bestagno* 6 (2/2, 0/1), Carangelo* 11 (2/3, 2/4), Zandalasini* 18 (3/6, 2/6), Pan* 12 (4/7 da tre), De Pretto ne, Crippa, Madera, Andrè 12 (5/8), Cinili* 10 (5/6, 0/1), Attura 1 (0/1, 0/1), Penna 13 (2/3, 3/5). All: Lardo Tiri da due Rom 14/25, Ita 19/30; Tiri da tre Rom 9/25, Ita 12/28; Tiri liberi Rom 13/16, Ita 16/26. Rimbalzi Rom 34 (11 Pavel), Ita 28 (6 Andrè). Assist Rom 22 (5 Ghizila, Parau), Ita 27 (8 Zandalasini, Romeo). Usciti 5 falli: Marginean Arbitri: Alfred Jovovic (Croazia), Goran Sljivic (Austria), Valentin Oliot (Francia) Repubblica Ceca-Danimarca 84-64 (26-23, 20-18, 18-11, 20-12) Rep. Ceca: Brezinova 8 (3/6, 0/1), Krejzova 9 (3/4, 1/5), Bartakova 17 (5/7, 1/4), Adamcova 13 (1/5, 2/3), Elhotova 21 (4/6, 4/4), Mircova (0/2 da tre), Berankova, Stoupalova 4 (1/2 da tre), Matuskova 12 (1/1, 3/5), Holubova (0/1), Reisingerova (0/2), Zaplatova ne. All: Svitek Danimarca: Hesseldal* 10 (2/8, 2/3), Emsbo 1 (0/6), Brynaa (0/1), Tryggedsson 3 (1/2 da tre), Seilund 4 (2/4), Viso 3 (0/1, 1/2), Jespersen 18 (5/15, 1/3), Ryder 6 (2/5, 0/4), Hee 12 (3/5, 2/2), Ziegler 5 (1/1, 1/2), Pedersen (0/1, 0/2), Rimdal 2 (1/2, 0/2). All: Krone Tiri da due RepC 17/32, Dan 16/49; Tiri da tre RepC 12/26, Dan 8/22; Tiri liberi RepC 14/21, Dan 8/14. Rimbalzi RepC 41, Dan 42. Assist RepC 23, Dan 18. Usciti 5 falli: Hesseldal (Dan) Arbitri: Marek Maliszewski (Polonia), Ilya Putenko (Russia), Amel Dahra (Francia) Le Azzurre #3 Nicole Romeo (1989, 170, P, Passalacqua Ragusa) #4 Martina Bestagno (1990, 189, C, Umana Reyer Venezia) #5 Debora Carangelo (1992, 168, P, Umana Reyer Venezia) #6 Laura Spreafico (1991, 180, A, Gesam Gas e Luce Lucca) #9 Cecilia Zandalasini (1996, 185, A, Fenerbahce – Turchia) #11 Francesca Pan (1997, 185, G/A, Umana Reyer Venezia) #13 Valeria De Pretto (1991, 185, A, Famila Wuber Schio) #14 Martina Crippa (1989, 178, G, Famila Wuber Schio) #16 Sara Madera (2000, 186, C, PF Broni ’93) #22 Olbis Futo Andrè (1998, 186, C, Famila Wuber Schio) #23 Sabrina Cinili (1989, 191, A, Famila Wuber Schio) #30 Beatrice Attura (1994, 175, P, Umana Reyer Venezia) #32 Samantha Ostarello (1991, 188, A, La Molisana Campobasso) #41 Elisa Penna (1995, 190, A, Umana Reyer Venezia) EuroBasket Women 2021 Qualifiers Girone D, Riga (Lettonia) 13 novembre 2020 Repubblica Ceca-Danimarca 84-64 Romania-Italia 68-90 15 novembre 2020 Danimarca-Romania (15.30 in Italia) Repubblica Ceca-Italia (18.45 italiane, diretta Sky Sport Arena) Classifica Girone D* Repubblica Ceca 6 (3/0) Italia 5 (2/1) Romania 4 (1/2) Danimarca 3 (0/3) *FIBA assegna 2 punti per la vittoria e un punto per la sconfitta Le gare della prima finestra 15 novembre 2019 Italia-Repubblica Ceca 52-62 Romania-Danimarca 70-55 17 novembre 2019 Danimarca-Italia 72-82 Repubblica Ceca-Romania 60-59 Le gare della terza finestra (date da confermare) 4 febbraio 2021 Italia-Danimarca Romania-Repubblica Ceca 7 febbraio 2021 Italia-Romania Danimarca-Repubblica Ceca Formula Le 33 squadre sono state divise in 9 Gironi, sei da quattro squadre e tre da tre. Accedono all’Europeo 14 Nazionali: le prime di ogni Gruppo e le cinque migliori seconde. Per il calcolo delle migliori seconde verranno esclusi i risultati ottenuti nel girone contro le squadre quarte classificate. La fase finale dell’EuroBasket Women 2021 (17-27 giugno) si giocherà a Valencia (Spagna), la Francia ospiterà due gironi della prima fase a Strasburgo. L’Europeo sarà dunque organizzato in maniera congiunta da Francia e Spagna.

CategoryFIP

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: