Serie C Silver – Zola espugna Santarcangelo!

SANTARCANGIOLESE – LA CANTINA DEI SAPORI F.FRANCIA 61 – 66

(19-22, 15-17, 6-22, 21-15)

Santarcangelo: Zannoni 7, Nervegna 10, Malatesta, Adduocchio, Fusco 11, Adeosun 4, Sirri, Dini 4, Raffaelli 15, Dimonte, Fornaciari 10. All. Evangelisti

F.Francia: Guazzaloca 6, Degregori 15, Bavieri 5, Bianchini, Righi 10, Ramini 6, Bonaiuti 9, Masina, Bosi, Tubertini 4, Vivarelli 11. All. Cavicchi

Arbitri Femminella F. e Boccia A.

Indicato da molti come il match clou della sesta di ritorno, Santarcangelo-Zola ha tenuto fede alle attese. Bolognesi che giocano per mantenere la testa della classifica, romagnoli per rimanere agganciati al treno dei playoff dopo l’importantissima vittoria ottenuta a S.Giovanni, diretta concorrente per il medesimo obiettivo. Sempre assente Almeoni per la F.Francia, a cui si aggiunge Bianchini, che è in panchina, ma senza mai entrare in campo per non peggiorare la non perfetta condizione fisica.

Apre la contesa Bavieri da tre punti, ma il quarto è di chiara marca “clementina” con il solo Vivarelli da parte zolese a segnare con continuità. A 3:19 dalla prima sirena fa il suo esordio in maglia biancoblù Guazzaloca, che sostituisce un Degregori costantemente raddoppiato, e subito si fa notare per un assist a Vivarelli. Ospiti che subiscono la fisicità dei locali e che chiudono il quarto sotto di 7. Con una tripla di Nervegna, dopo i quattro punti messi a segno nella prima frazione, Santarcangelo scappa a +10 che  -dopo una palla persa in attacco da Zola– diventa +12 con il canestro di Adeosun (che però sbaglia l’aggiuntivo). Tubertini ferma l’emorragia con un bel canestro da sotto, assistito ancora da Guazzaloca. La difesa ospite comincia a migliorare e – come spesso accade – Zola migliora anche in attacco, ma mentre segna da due, i locali con Nervegna e Raffaelli lo fanno da tre. Francesco Francia che approfitta comunque di un paio di passaggi a vuoto avversari e si riporta sotto con la tripla di Righi, -5 alla pausa lunga e sembra quasi un successo.

Al rientro dall’intervallo gli ospiti si ripresentano in campo in maniera diversa, zona o uomo, la loro difesa sale ancora di intensità; Ramini presidia l’area in cui per i locali è difficile entrare: le conseguenze sono tiri dall’arco forzati che non vanno a segno. Degregori – che fino a questo momento ha segnato solo due punti – diventa protagonista, prende per mano la squadra e segna 11 punti nel quarto. Zola piazza un parziale di 6 a 22 e al 30° minuto il tabellone recita un +11 esterno.

La zona di Santarcangelo a inizio ultimo quarto porta i suoi frutti: contro-parziale di 12 a 0 e a 6:40 dal termine i locali tornano in vantaggio di un punto con la tripla di Fornaciari. Guazzaloca cerca subito di replicare senza successo e Fusco con due liberi a segno sembra indirizzare la gara non a favore degli ospiti. La tensione sale e con essa gli errori, si segna col contagocce e dalla lunetta la mira scarseggia per entrambe le formazioni. Si arriva così a due minuti dal termine quando Bonaiuti con una tripla ridà la parità a quota 56 e, dopo un’ottima difesa Righi, mette a segno altri 3 punti. Zannoni con tre liberi, dovuti anche a un tecnico a Bonaiuti, riporta le squadre in parità a 55” dalla sirena ma la palla è della Francesco Francia. Guazzaloca subisce fallo e – glaciale – segna dalla lunetta. Ancora un’ottima difesa costringe a un tiro “impiccato” i locali, recupero di Degregori e fallo su Bonaiuti (al limite dell’antisportivo) che con due liberi a segno porta a +4 gli ospiti costringendo coach Evangelisti al time out con 20” ancora da giocare. Rimessa in attacco per Santarcangelo che segna due punti in un “amen” complice un’incomprensione difensiva. Fallo sistematico sulla rimessa e Bavieri si ritrova in lunetta con una palla pesantissima tra le mani: 2/2 e di nuovo +4 per Zola. Gli ospiti potrebbero lasciar segnare, ormai manca pochissimo, invece difendono ancora intensamente, Zannoni sbaglia da sotto e sul rimbalzo difensivo Bonaiuti subisce fallo guadagnando l’ennesimo viaggio in lunetta e fissando il risultato sul +5 finale.

Questa vittoria,  sofferta e ancora una volta di squadra, regala a Zola Predosa un’altra settimana in solitaria e una partita in meno da giocare. In attesa di sapere se e quando si giocherà il prossimo turno casalingo, arriva un po’ di tempo per svuotare la propria infermeria. Santarcangelo vede allontanarsi un pelo la zona Play Off, ma è una squadra tosta, ricomincerà la scalata verso l’alto.

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: