PREVEN F.FRANCIA PALLACANESTRO – NET SERVICE S.G. FORTITUDO 80-72
(22-30, 27-8, 8-15, 23-19)

Preven F.Francia: Giuliani 12, Bianchi 15, Biello 14, Degregori 12, Zanotti n.e., Bavieri, Folli 9, Bianchini, Errera 6, Brunetti, Barbato n.e., Almeoni 12. All. Cavicchi, Vice Gatti
S.G. Fortitudo: Battilani, Selvatici n.e., Procaccio 21, Tapia 3, Tosini n.e., Cinti, Pederzoli 8, Ranieri 11, David 4, Degli Esposti 8, Zinelli 8, Dordei 9. All. Mondini, Vice Catrambone
Arbitri Bravo e De Palo

Seconda gara interna per la Preven e, per la prima volta, al sabato dopo tanti storici venerdì sera, sperando di raccogliere un pubblico più giovane. Francesco Francia –S.G. è diventata ormai una classica delle ultime stagioni tra partite ufficiali e amichevoli, le due squadre si conoscono molto bene come pure i due allenatori. La gara di ritorno dello scorso anno, sempre qui al PalaVenturi, la si ricorda bene: Zola uscì sconfitta dilapidando anche la differenza canestri con la partita vinta all’andata.
Tornando al presente, con il rientro di Bianchini Zola è al completo mentre S.G. Fortitudo, che ha fuori due giocatori importanti, il capitano Balducci e Tosini – presente in panchina ma non utilizzabile- è pure reduce da due sconfitte su altrettante gare; gli ospiti quindi hanno la necessità impellente di fare punti. Necessità che si traduce in un avvio veemente sia in attacco che in difesa dopo il minuto di silenzio per ricordare Haitem Jabeur Fatahallah: il tabellone segna 3-11 dopo tre minuti di gioco con la Preven già carica di falli. Bianchi la tiene in scia segnando anche da tre e, grazie ad alcuni cambi e ad una difesa più aggressiva, i padroni di casa riescono a “stabilizzare” lo svantaggio subendo comunque 30 punti – che sono tanti – ma segnandone anche 22.
Coach Cavicchi ripresenta la squadra in campo con due play e recupera subito tre punti spostando l’inerzia della gara. Timeout Mondini che alza la voce, come anche Cavicchi: il risultato è una partita ancora più veloce e intensa. Il coach S.G. torna ad inserire Procaccio che ha imperversato nel primo quarto ma è Giuliani che dà il primo vantaggio a 6 minuti e mezzo dall’intervallo lungo con un arresto e tiro. La Fortitudo si pianta a quota 34 mentre la F.Francia prendendo linfa da una difesa asfissiante piazza un parziale importante suggellato dalla tripla sulla sirena di Biello: +11 interno e tutti negli spogliatoi. Al rientro è la Fortitudo che alza ancora l’intensità della difesa mentre l’attacco zolese è un po’ statico. I contatti si sprecano così come i falli, iniziano le prime proteste da ambo le parti e il primo a farne le spese è Errera che, sul finire del tempo, prende tecnico e va in panchina con quattro falli. Intanto i ragazzi in blu hanno recuperato tutto lo svantaggio e stavolta è la F.Francia a segnare solo otto punti nel quarto. Negli ultimi dieci minuti nessuna delle due squadre vuole fare un passo indietro in difesa, Tapia esce sanguinante con un sopracciglio rotto dopo uno scontro fortuito a rimbalzo con Biello e gli animi si scaldano. Il canestro di casa rimane immacolato per cinque minuti mentre Bianchi raccoglie tutto quello che rimbalza e Zola si riporta a +11. Almeoni mette una tripla fortunata e Dordei, dall’altra parte, all’ennesima protesta, prende tecnico ed esce per raggiunto limite di falli. Con questo episodio in pratica si chiude la contesa, ma c’è ancora il tempo per Zola per farsi rimontare sei punti – con evidente disappunto di coach Cavicchi – punti che potrebbero risultare importanti in futuro.
Prossima gara in trasferta sabato 30 Ottobre a Sant’Ilario d’Enza alle ore 21:00 contro Polisportiva Arena per Francesco Francia e SG Fortitudo che ospiterà Molinella sempre Sabato ma alle 18:00 alle Alutto.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: