Mouhammadou Jaiteh sarà bianconero per le prossime due stagioni e approda a Bologna con un obiettivo ben preciso: incrementare il reparto lunghi con muscoli, centimetri, atletismo e talento.

Il club bianconero lo seguiva da tempo e anche ciò ha permesso di battere la concorrenza per un giocatore che rappresenta un’aggiunta per il presente della Virtus ma anche per il futuro. Nelle prossime due stagioni, infatti, Jaiteh avrà la concreta possibilità di continuare i suoi miglioramenti sfruttando la guida tecnica di coach Scariolo e l’esperienza e il talento di uno dei suoi compagni di reparto, Ekpe Udoh. Mouhammadou potrà contare anche su un suo “vecchio” compagno di squadra al Nanterre, un Kyle Weems entusiasta di ritrovare il francese in spogliatoio.

Occhi puntati su di lui, dunque, già da quando Jaiteh è arrivato per la prima volta in Italia con la maglia di Torino. Da lì in poi il lungo classe 1994 ha iniziato la sua crescita esponenziale verso l’alto, arrivando a calcare altri palcoscenici europei come il campionato russo e il campionato turco. 

In particolare nella passata stagione, il francese ha lasciato il segno: con la maglia del Gaziantep ha chiuso il campionato con 16 punti e 11 rimbalzi di media, andando 16 volte in doppia doppia su 28 gare, come contro il Turk Telekom, con 22 punti e 18 rimbalzi, migliore doppia doppia di stagione. In regular season nelle quattro partite, tra andata e ritorno, contro squadre di Eurolega, Efes e Fenerbahce, ha chiuso con un media di 18.2 punti e quasi 12 rimbalzi a gara. Il Gaziantep nei playoff è uscito sconfitto proprio dall’Efes ma nonostante ciò Jaiteh ha confermato le sue cifre anche nella post season: 26+7 in gara 1 e 25+10 in gara 2 contro la squadra poi campione di Turchia oltre che vincitrice dell’Eurolega 2020/2021.

La prima intervista in bianconero di Jaiteh ai microfoni di Virtus TV.

“Spero stiate bene e che stiate passando una bella estate. Io sono emozionato e orgoglioso di arrivare nella squadra Campione d’Italia, contento, non vedo l’ora di raggiungere la squadra e capire cosa dare per aiutare a vincere il secondo titolo. Quando si è presentata la possibilità di firmare per la Virtus non ho avuto dubbi, avere la possibilità di firmare per una realtà storica e ambiziosa è stata la cosa giusta. La Virtus per me è perfetta, conosco Weems e sono molto contento di ritrovarlo: ho giocato con lui a Nanterre, è compagno fantastico e bellissima persona, un vincente con la mentalità giusta.
Non conosco ancora gli altri ragazzi, ma sono che si stanno aggiungendo i pezzi che servono per essere competitivi e per raggiungere gli obiettivi.
Ai tifosi dico che che sono orgoglioso di far parte di questa realtà storica, e che faremo del nostro meglio per ottenere risultati. Spero che ci sosterrete”

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: