Sul fronte squadre in difficoltà, si registrano passi avanti da parte di Cremona. Nella città lombarda è stato infatti costituito un Consorzio di imprenditori – sulla falsariga di quelli esistenti a Pesaro o Varese – e nei giorni scorsi è stata perfezionata l’iscrizione alla serie A. In più c’è stata la raccolta fondi popolare, che ha portato circa 20mila euro. Segnali che fanno ben sperare, a oggi il budget per partecipare al prossimo campionato sarebbe coperto al 75%.
Tutto tace, invece, sul fronte Virtus Roma. Anche qui tutti i passaggi burocratici per l’iscrizione sono stati compiuti dall’attuale proprietà (Toti), che però sta cercando di cedere la società. Si parla di varie cordate interessate, l’ultima in ordine di tempo sarebbe abruzzese.
Per entrambe ci sarà tempo fino al 31 luglio, poi nei primi giorni di agosto la FIP ratificherà le partecipanti al campionato. Se una delle due non dovesse farcela, Torino verrà ri-ripescata in serie A, a patto che per fine mese la cessione societaria sia già stata perfezionata.

CategoryAltri Argomenti

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: