Il presidente di Cento, Gianni Fava, ha parlato alla Nuova Ferrara dei ricorrenti problemi fisici che colpiscono la squadra. Ora Mays ha problemi al ginocchio (condrite), e la società valuta il mercato.

Questa non è la nostra squadra: non è la squadra che avevamo costruito. Non sono alibi, non sono giustificazioni. Sono dati oggettivi. Siamo senza White che dovrebbe rientrare dopo la pausa della coppa Italia, eravamo ancora senza Moreno il cui problema all’adduttore si è rivelato più grave del previsto. Adesso anche Mays. Già contro Ravenna, Mays accusava fastidi ma è riuscito a stare in campo. A Treviso il dolore al ginocchio era maggiore. Io una sfortuna così non l’ho mai vista, una maledizione. La società non lo merita per tutti gli sforzi fatti.
Abbiamo anche provato a dare uno scossone, ma nessuno ha la bacchetta magica. Vado a tutti gli allenamenti, Bechi sta lavorando bene; alcuni non rendono più come hanno reso all’inizio del campionato. Ricordo benissimo le prime partite, eravamo una squadra apprezzata da tutti. Non siamo diventati all’improvviso dei brocchi. Va bene un calo fisiologico, qualcuno ha tirato un po’ troppo la carretta, ma questa non è la nostra squadra. Da tutti mi aspetto una reazione.
Mercato? Chi ha giocatori buoni se li tiene: tutti questi infortuni creano avvilimento ma da parte della società non c’è rassegnazione.

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: