Tre settimane dopo la sconfitta in Coppa Italia, la Virtus ritrova Venezia sul proprio cammino. Rispetto ad allora, le cose sono cambiate. I bianconeri sono in fiducia dopo la vittoria di Lubiana, e soprattutto hanno recuperato Belinelli e Pajola, che hanno dimostrato ancora una volta quanto sono preziosi per la causa bianconera.
La Reyer – invece – è stata sconfitta a Sassari ma soprattutto ha perso Mike Bramos, mattatore della gara di Milano ed elemento insostituibile per coach De Raffaele. Sarà ancora fuori anche Vidmar, oltre a Cerella, mentre rientrerà Fotu.

Certo, Venezia ha comunque un roster lungo, e in questi anni ha dimostrato di non poter essere mai data per morta. Gli orogranata hanno in sè una enorme forza capace di farli rendere al 110% anche in caso di situazione infortuni complessa. Quindi la partita non andrà sottovalutata, e difficilmente succederà. In ogni caso, la Segafredo ha una grossa occasione. Vincendo gli avversari verrebbero lasciati a -4, con il 2-0 negli scontri diretti: in sostanza, una rivale per il secondo posto verrebbe staccata in maniera quasi definitiva.

A Lubiana la Virtus in 45 minuti ha mostrato il meglio e il peggio di sè: talento e difesa, tratti di distrazione e supponenza ma anche tantissima voglia di vincere ed esperienza nel finale dei regolamentari. Per vincere domani sera, bisognerà cercare di mettere sul campo solo le caratteristiche migliori per 40 minuti.

Si gioca domani alle 20, diretta Eurosport 2, Eurosport Player e Radio Nettuno Bologna Uno.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: