Dopo due settimane senza partite la Virtus è pronta a ripartire, per un mese di dicembre che la vedrà impegnata sette volte in una ventina di giorni. Ci saranno partite importanti, come il derby e i due scontri ad alta quota in Eurocup (Gran Canaria) e campionato (Milano). Intanto, però, si ricomincia da Sassari. 

Sono state ovviamente due settimane diverse dal solito, con alcuni giocatori – più coach Scariolo e Matteo Panichi – che sono stati via con le rispettive Nazionali e sono tornati da pochi giorni, altri che si sono allenati a ranghi ridotti all’Arcoveggio, e altri ancora che hanno lavorato per cercare di recuperare dai rispettivi infortuni, ovvero Mannion, Sampson e Belinelli, che si spera di avere a disposizione domenica. Ci vorrà di sicuro un po’ di tempo per rimettere tutti insieme, e cercare di ritrovare l’ottima Virtus che si era vista prima nelle due settimane prima della pausa. 

Domenica arriva la Dinamo di Piero Bucchi, che ha sostituito Demis Cavina. Finora Sassari è stata una grossa delusione (3 vittorie e 6 sconfitte), e oltre all’esonero del coach è cambiato anche il roster. Via Clemmons, dentro Gerald Robinson, che esordirà proprio domenica. Anche Tyus Battle è dato sul piede di partenza, così come Borra, diretto alla Fortitudo. Si tratta quindi di una squadra che sta cambiando pelle e per questo difficile da decifrare. Finora i sardi sono stati trascinati dall’eterno David Logan, che viaggia a 14 di media con quasi il 40% da tre.
La Segafredo parte ovviamente con tutti i favori del pronostico, vista la differenza di talento e profondità di roster a disposizione.

Si gioca alla Segafredo Arena domenica alle 17.30, diretta Eurosport 2, Discovery+ e Nettuno Bologna Uno.

 

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: