Di questi tempi, per parlare della Virtus si possono usare solo parole lusinghiere. Sta funzionando tutto bene, dai risultati (la cosa principale) in giù. La coppa sta aiutando a cementare il gruppo e sta dando a coach Sacripanti la possibilità di effettuare ampie rotazioni, in modo che tutti si sentano partecipi e siano pronti una volta chiamati.

Dopo la vittoria a Lubiana, ci si rituffa in campionato, e si torna al PalaDozza, con la speranza di essere nuovamente al completo. A mezzogiorno di domenica arriva Cremona, e non sarà un impegno da sottovalutare. La squadra di coach Sacchetti ha infatti un forte DNA offensivo. Oltre 92 punti di media segnati, seconda dietro solo all’inarrivabile Milano. La Virtus dal canto suo ne segna 89, per cui è facile aspettarsi una partita veloce, spettacolare e in cui si segnerà tanto. La Vanoli però ha anche la seconda peggior difesa, con 94 punti subiti (88 per le Vu Nere), e la chiave della partita – come ad Avellino – bisognerà trovarla nella propria metà campo. In questo potranno probabilmente aiutare l’ex di turno – Kelvin Martin – e anche David Cournooh, che si sta rivelando sempre più prezioso.

Per il resto, occhi puntati soprattutto su Crawford (21 di media), Saunders (16+6) e sul sorprendente Giampaolo Ricci, che sta viaggiando anch’egli a 16 di media. La pattuglia italiana di coach Sacchetti, oltre all’eterno Travis Diener, comprende anche Gazzotti e Portannese – ex bianconeri – e l’ex Fortitudo Ruzzier.

Si gioca domenica alle 12, diretta Eurosport Player.

( Foto Fabio Pozzati / ebasket.it )

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online