Acque stagnanti quelle nelle quali naviga la Benedetto XIV, a serio rischio d’arenamento nel caso in cui le prossime partite non portassero punti. Dopo la sanguinosa sconfitta giunta per mano dell’Assigeco Piacenza, sarà per i centesi il turno di incontrare l’Unieuro Forlì.
La formazione allenata da Giorgio Valli arriverà all’appuntamento del PalaSavena con il dente avvelenato, dopo aver perso contro la Bondi Ferrara, stop giunto prima della pausa per la Coppa Italia. Forlivesi dall’alto impatto offensivo, confermato dai quasi 81 punti messi a segno a partita, con Lawson, Johnson e Marini migliori finalizzatori del gioco biancorosso (16.9, 15.5, 15.2 PPP).
Dal lato centese, invece, le note dolenti sono cristalline: l’ultimo posto della graduatoria è una spada di Damocle, pronta a mozzare il capo dei biancorossi se non verrà invertito il trend negativo. Ma non solo lati negativi: le partite disputate dai nuovi arrivi hanno permesso loro di inserirsi negli schemi di coach Bechi che, grazie alla pausa, ha avuto modo di lavorare al meglio con i propri giocatori. Ultimo ma non ultimo, il rientro di James White, stella della squadra e pronto a ritornare a dare il proprio contributo per agguantare quell’obiettivo lontano, ma non irraggiungibile.
Appuntamento fra i due schieramenti fissato per sabato alle ore 21 sul parquet del PalaSavena, crocevia fondamentale per gli obiettivi finali di entrambi, diametralmente opposti, ma la cui realizzazione passerà per la sfida di questo weekend.

( Foto Fabio Pozzati/ebasket.it )

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: