Sulla vicenda legale che coinvolge Robert Fultz, per il quale la Procura di Treviso ha richiesto il rinvio a giudizio, accusandolo di aver denunciato falsamente il furto della sua auto per poi rivenderla a una società privata (il tutto per incassare un premio assicurativo), Repubblica ha sentito il legale del giocatore di Imola – Massimiliano Orrù – che ha fornito ulteriori dettagli e ha spiegato che si tratterebbe di un malinteso. A suo parere l’auto sarebbe stata rubata, ma poi ritrovata e venduta solo successivamente. Le sue parole: E’ un malinteso, vediamo nell’assicurazione la disponibilità a far cadere il discorso e rinunciare all’azione legale, non c’è ancora stata l’udienza preliminare e non penso si arriverà al rinvio a giudizio. C’è stata un’incomprensione: la richiesta di rimborso si riferiva ai danni subiti dal mezzo tra il momento del furto e il ritrovamento, ma è stata interpretata come richiesta di risarcimento per patito furto.

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: