Belle e brutte notizie dal “mercoledì di coppa” per la Virtus.
La buona notizia arriva dal campo, ed è quella più importante. Dopo Venezia serviva una pronta reazione, ed è arrivata. Vittoria a casa del Besiktas e ancora percorso netto in Champions League. Non è stata una partita dove le difese hanno brillato, certamente, e a tratti in campo si è vista parecchia confusione, ma per i bianconeri c’è comunque tanto di positivo. L’aver condotto quasi sempre contro una squadra comunque talentuosa – anche se apparsa parecchio scollata – un Qvale recuperato e parecchio solido, i ritrovati punti di Punter (finchè i falli non l’hanno limitato) e Taylor (on fire nell’ultimo quarto, come ad Avellino), gli ottimi segnali da Aradori e Pajola… e ovviamente e soprattutto la vittoria, arrivata in un finale tirato e ancora una volta con un canestro pesante di M’Baye. Anche se mancano ancora nove partite, si può già dire che la strada per la qualificazione ai playoff di coppa – uno degli obiettivi societari dichiarati – è decisamente in discesa.

La cattiva notizia invece arriva dall’infermeria. Era nell’aria, ma da ieri è ufficiale. La Virtus dovrà fare a meno di Kelvin Martin per 3-4 settimane. In sostanza, l’ex Cremona salterà almeno altre cinque partite, tre di campionato e due di coppa, per tornare – se tutto andrà al meglio – il 9 dicembre contro Sassari, dopo la sosta per le Nazionali. Non è un’assenza da poco, trattandosi del miglior difensore della squadra. Questo significa, salvo ricorsi al mercato da parte della società, che tutti gli altri esterni dovranno stringere i denti e fare qualcosa in più: questo varrà anche e soprattutto per Pajola e Cappelletti, che presumibilmente avranno più spazio anche in campionato.

BolognaBasket.it © 2000 - 2018 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: