Ieri il presidente di Legabasket Umberto Gandini ha presentato la nuova stagione, che parte domani.
Le sue principali dichiarazioni.

Inizia una stagione importante. Non parlo più di ripartenza perché noi siamo già ripartiti con la Supercoppa. A Bologna abbiamo poi avuto quella che, sulla carta, poteva essere la finale migliore possibile tra Milano, a cui faccio i complimenti, e la Virtus. Ora siamo contenti che si torni a giocare, perché il basket ha un ruolo importante nella società e noi vogliamo che questo ruolo diventi sempre più rilevante. Il nostro è uno sport che vuole avere sempre più visibilità anche grazie alla rinnovata partnership con Eurosport e con la Rai che trasmetterà alla domenica sui canali in chiaro.

Per questo devo ringraziare tutti e 16 i club per lo sforzo fatto. Ci aspetta però un grande lavoro, dentro e fuori dal campo. La Serie A deve tornare ad essere un campionato di destinazione, un punto di arrivo e non di passaggio. Riprendiamo il nostro percorso, cercando di rendere il nostro prodotto sempre più visibile e accattivante a tutti i livelli. Lavoreremo insieme al presidente Petrucci nel prossimo quadriennio.

Appena arrivato ho notato l’assenza di un trofeo esclusivo in grado di rappresentare un carattere distintivo del nostro campionato e per chi se lo aggiudica. Questo è diventato subito un obiettivo da raggiungere.

La formula? Non abbiamo ad oggi nessuna ipotesi di cambiamento. Sono 16 squadre e resteranno tali. Chi ha rinunciato a salire dalla A2 alla A forse l’ha fatto perchè non aveva ancora la forza necessaria per fare un salto ulteriore che è molto impegnativo a livello economico.

Stiamo lavorando per far si che il Governo possa stabilire una norma nazionale, comune a tutte le manifestazioni sportive, nella quale possa essere data la possibilità che agli eventi si possa partecipare con una certa percentuale di capienza e ci auguriamo che questa sia del 25%. In questo periodo ci sono state una serie di ordinanze locali in tal senso, ma noi ci auguriamo che si trovi una soluzione a livello nazionale.

Le Final Eight? Non torneremo a Pesaro. Prenderemo una decisione nelle prossime settimane. Pensiamo a una location prestigiosa, capiente e centrale per il movimento. Parteciperanno ancora le prima 8 squadre in classifica al termine del girone d’andata.

CategoryAltri Argomenti

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: