Robert Fultz è stato intervistato da Damiano Montanari su Stadio.
Un estratto delle sue parole.

Io e Beli ci siamo incontrati nei giorni scorsi per cenare insieme in centro a Bologna. Mi ha detto di essere contentissimo per il ritorno della Fortitudo in Serie A e che vorrebbe restare ancora a San Antonio, con cui tra l’altro è sotto contratto. E rimasto un ragazzo vero, il “Cinno di San Giovanni” che avevo conosciuto quando l’Aquila lo rilevò dalla Virtus fallita nel 2003. Ricordo che in preparazione dava cinque metri nelle ripetute a Basile, che allora era il nostro giocatore più veloce. Abbiamo ricordato quei tempi ed è stato bello. L’ho sentito molto tranquillo. Magari in cuor suo ci potrebbe essere l’idea di finire la carriera a Bologna, ma per ora è molto intenzionato a rimanere in NBA.

Il futuro di Fultz? Ho un contratto con Imola e il mio desiderio è quello di rimanere qui.

La promozione della Fortitudo? Ne sono molto felice. E stata una grande festa per il popolo bianco-blu. L’unico rammarico che ho è non essere riuscito a conquistare io la promozione con la squadra dell’anno scorso. Ma sono contento per il Mancio, per la Effe. Sono convinto che la società allestirà una squadra competitiva per mantenere una categoria inseguita per tanti anni.

Mancinelli continuerà a giocare. Ora Mancio è a tormenterà in vacanza. L’unica incognita è legata a come starà fisicamente. In Serie A dovrà accettare magari un ruolo meno da protagonista, ma avendo sposato da sempre la causa biancoblù non credo che per lui sarà un problema. Il suo obiettivo sarà mettersi in forma, sperando di stare bene fisicamente. Se ci riuscirà, potrà ancora dare un buon contributo sul parquet.

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: