PREVEN MECCANICA F.FRANCIA – BMR BASKET 2000  85-77  (17-26, 37-51, 68-65)

F.Francia: Chiusolo 21, Cesana 19, Folli 5, Pavani 10, Marzatico, Errera n.e., Bavieri 4, Bianchini 9, Penna, Barbato n.e., Albertini 10, Almeoni 7. All. Cavicchi, Vice Gatti

Basket 2000: Aguzzoli 4, Paparella 3, Dias 4, Longoni 8, Longagnani 3, Sakalas 18, Ferko, Vezzoli, Codeluppi 2, Magni 6, Merlo 29. All. Diacci

 

PalaVenturi per la quarta giornata di andata;  ospite Basket 2000 di Reggio Emilia che gioca le sue partite interne a Scandiano, squadra che nello scorso campionato ha sconfitto Zola sia all’andata sia al ritorno arrivando poi sino alle semifinali, ma che ora è reduce dal primo stop casalingo ad opera di Ferrara.

Preven recupera Cesana, in campo con una vistosa protezione sul viso ma perde Errera, non al meglio, in panchina e mai utilizzato.

Sin dalle battute iniziali si intuisce quale sarà il problema di giornata per la truppa di coach Cavicchi, o meglio i problemi: Merlo e Sakalas autori rispettivamente di 11 e 10 punti nella prima frazione.

Zola rimane in scia dei reggiani fino al 7° minuto grazie al giovane Pavani che, inserito nel quintetto iniziale, ripaga la fiducia con otto punti e a uno stoico Cesana che sotto i tabelloni lotta e segna.

Basta però una palla persa, un fallo antisportivo a Bianchini e qualche tiro affrettato a mandare in fuga gli ospiti; il + 9 alla prima sirena diventa subito + 14 a inizio seconda frazione. Almeoni mette una tripla che dà il “la” a un controparziale di 7-0 che riporta i locali in scia.

Scandiano prova a reagire, Albertini però è “on fire”, infila la sua seconda tripla portando a 10 il suo bottino personale nel quarto e issando F.Francia a un solo punto di distacco. Con il fiato sul collo la Bmr alza l’intensità difensiva allungandosi su tutto il campo e provocando un vistoso blackout nelle file locali, Zola non segna più, mentre gli ospiti ne mettono a referto 13.

Il solco di 14 punti diventa un fossato dopo l’intervallo, -17 e la gara sembra scappare dalle mani della Preven. Forse la pensano così anche i giocatori reggiani che si rilassano un po’ troppo inanellando una serie di infrazioni, o forse è la difesa – salita di tono – che ridà fiducia a Zola, o forse ancora è l’incitamento dei bambini e ragazzini delle giovanili che arriva dagli spalti.

Sta di fatto che Chiusolo e Cesana trascinano i compagni a un controparziale che riporta a due soli punti prima che coach Diacci riesca a fermare la gara con un timeout.

Francesco Francia che trova la parità con un libero di Cesana e dopo un botta e risposta mette definitivamente la freccia con una tripla di Bavieri appena salito dalla panchina. Almeoni in contropiede e Bianchini di tabella aprono l’ultimo parziale e fanno capire che il vento è cambiato, la  difesa locale tiene e gli ospiti hanno sempre meno idee.

La partita è spezzettata dai continui fischi e si segna quasi esclusivamente dalla lunetta con ottime percentuali da entrambe le parti. Il secondo antisportivo a Bianchini ne provoca l’espulsione ed è trasformato in due punti dal mai domo Merlo e dà una flebile speranza a Scandiano che si ritrova a –5 con la palla in mano e 33” ancora da giocare.

Difesa forte e Sakalas un po’ impiccato fa un airball, Chiusolo parte in contropiede e viene fermato con un fallo. Due su due, 21 punti a referto e partita ora sì, veramente chiusa.

Prossima sfida per Preven a Molinella Sabato 29 Ottobre ore 21:00 mentre Basket 2000 ospiterà a Scandiano Castelnovo Monti Domenica 30 alle 18:00.

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online