PREVEN FRANCESCO FRANCIA – ZTL S.G. FORTITUDO 63 – 76 (16-29, 16-12, 13-20, 18-
15)
F.Francia Zola Predosa: Bianchi 7, Biello 6, Degregori n.e., Zanotti n.e., Guazzaloca 9, Bavieri 2,
Folli 6, Bianchini 12, Venturelli n.e., Albertini 9, Bosi n.e., Almeoni. All. Cavicchi, Vice Sala
SG Fortitudo Bologna: Balducci 11, Procaccio 8, Tosini 6, Carpani 8, Lalanne 16, Lenzi n.e.,
Pederzoli 8, Ranieri 9, David, Nanni 4, Nestola, Zinelli 6. All. Mondini
Arbitri: Campedelli M e Pongiluppi F.
Quinta giornata di ritorno e ultima gara della stagione regolare per la Preven Meccanica, non per la
SG che dovrà recuperare a Correggio la partita non disputata per Covid. Entrambe le squadre sono
già qualificate per la post season, Zola però si gioca il primo posto ed è reduce da una larga vittoria,
che forse l’ha un po’ illusa. Per contro l’SG, anch’essa reduce da una vittoria ma molto più sofferta,
è nella condizione psicologica ideale di chi non ha nulla da perdere.
Coach Cavicchi sceglie di rinunciare a Degregori non in perfette condizioni in vista dei playoff
mentre nelle fila fortitudine è ancora fuori per squalifica Dordei.
Festival degli errori a inizio gara, con il primo canestro firmato Bianchini che arriva dopo due
minuti, segno palpabile di una certa tensione. Zola sembra la prima a scrollarsela di dosso
prendendo 6 punti di margine grazie al gioco più efficace sotto il canestro e probabilmente
illudendosi ancora di più. È Lalanne con una tripla di tabella che dà inizio alla grandinata, Zola
sbaglia molto anche in difesa, offrendo il fianco a veloci transizioni che trovano sempre l’uomo
libero, spesso nell’angolo; per la SG saranno ben 6 le triple a referto alla prima sirena che stampano
un +13 impietoso e un po’ eccessivo con 29 punti subìti dai locali.
Ci si aspetta una reazione da parte della Preven nel secondo parziale ma almeno inizialmente è
ancora la ZTL a correre e ad incrementare il vantaggio seppur di poco. Coach Cavicchi con un
timeout cerca probabilmente di far capire che non si possono inseguire gli indemoniati ragazzi in
blu nel loro ritmo. Occorre più palla sotto e più controllo della gara anche perchè da fuori non ne va
dentro una. Zola sembra aver capito ma il solito Lalanne con due triple tiene a galla i suoi e solo un
tap-in di Bianchi su semigancio sfortunato di Bianchini consente ai locali di andare negli spogliatoi
sotto la doppia cifra di svantaggio.
Alla ripresa delle ostilità doppio pivot per la F.Francia, la mossa però non porta i risultati sperati
anche perchè entrambi poco tutelati dalla coppia in grigio. Zola subisce ancora l’energia fortitudina
e sprofonda a –21. Passa a zona e la prima tripla di Almeoni, imitato da Folli dalla media, alimenta
le speranze di rimonta ma il tempo è scaduto e all’alba dell’ultimo quarto sono ancora 16 i punti di
distacco.
Inizia l’ultima frazione e si ha la conferma che non si vuole proprio tutelare il gioco sotto canestro.
La Francesco Francia si affida a un quintetto più basso rosicchiando qualche punto con l’obiettivo
ormai dichiarato non tanto di vincere la partita ma quanto meno di difendere il +10 maturato
all’andata. Zona anche per la SG che non ha più la stessa energia ma è molto precisa dalla lunetta.
Breve parentesi per Zola – e non porta frutti – con il doppio pivot e si torna a un quintetto più basso.
Il capitano Bavieri trova bene Bianchini sotto canestro ed è -12 a 1:50 dal termine.
Timeout Fortitudo e al rientro il campo l’inerzia è ancora per la squadra di casa che si porta a –9
con i liberi di Biello e Folli a soli 44 secondi dalla sirena. Pederzoli con due liberi respinge la
rimonta, ci sarebbe ancora tempo ma per Zola davvero non è serata, perde palla e incassa altri due
liberi sbagliando il tiro finale.
Zola ora attende data e squadra per la prima di Playoff mentre SG Fortitudo andrà a Correggio il 26
alle 21:00 per recuperare la 4^ di andata.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: