PREVEN F.FRANCIA – SPAL PALL. CORREGGIO 70-59 (23-9, 12-17, 18-20, 17-13)

F.Francia: Bianchi 2, Bonaiuti, Degregori 16, Zanotti, Guazzaloca 7, Bavieri 4, Folli 8, Bianchini 13, Albertini 5, Vivarelli 2, Almeoni 13. All. Cavicchi

Correggio : Messori 7, Tulumello, Riccò Fe. 9, Morgotti 3, Ferrari, Lavacchielli 5, Guardasoni 17, Riccò Fr. 8, Serli, Vivarelli 7, Lusvarghi 3, Sabbadini. All. Stachezzini

Arbitri: Di Marco R. e Fusetti L.

C’è voluto più di un anno per rivedere una partita di C Silver a Zola Predosa, dove Francesco Francia ospita Pallacanestro Correggio in un PalaVenturi silenzioso per l’assenza di pubblico ma luccicante col suo parquet nuovo di zecca, installato con Unione Sportiva Zola e Amministrazione Comunale. Ricominciare ha un sapore particolare, nonostante la situazione generale, sa di riscatto, di voglia di ripartire, di desiderio di normalità.
Applicati tutti i protocolli, si comincia con Zola che difende meglio e spinge in attacco dove, nonostante alcuni errori di troppo, conquista un primo bottino di canestri che sembra permetterle di scappare. Correggio ancora non ingrana le marce giuste e chiude a -14, dando la sensazione che non ci sia storia.
Tra gli arbitri che non toccano il pallone nelle rimesse, qualche dirigente o giocatore sugli spalti che urla ma non riesce a far apparire il tutto come “tifo”, comincia un secondo quarto che vede Correggio reagire sfruttando la poca concretezza dei locali, che hanno in Albertini il punto di riferimento. Francesco Riccò per gli ospiti ne segna 9 ricucendo e permettendo di andare al riposo sul 35-26.
Terzo periodo un po’ più brioso con Federico Riccò sugli scudi per Correggio e un Almeoni ispirato per i locali. Le fischiate sui contatti diventano continue, innervosendo i due Coach. In campo si sente la stanchezza, la poca abitudine alle partite, qualche errore di troppo nei passaggi, in sostanza appare chiaro quanto abbia fatto male al Basket giocato questa pausa così lunga. Gli ospiti conquistano il quarto e rosicchiano qualcosa a Zola per andare all’ultimo periodo sotto di 7, sul 53-46.
Il Degregori che era stato assente nel terzo quarto esce allo scoperto e trafigge la difesa ospite segnando anche, dopo alcuni errori, dalla lunetta. Le triple di Bianchini, Guazzaloca e Almeoni spingono indietro una Correggio mai doma ma che soffre per crampi e che cede altri 4 punti alla squadra che l’anno passato era stata bloccata dal virus quando viaggiava in prima posizione, per il risultato finale di 70-59.
Correggio si è dimostrata squadra tosta e affiatata, Zola ha fatto vedere buone cose a tratti, ma entrambe le formazioni hanno giocato un Basket non eccelso, sicuramente a causa della mancanza assoluta di agonismo dell’ultimo anno.
Prossima partita per Francesco Francia il 21 Marzo a Scandiano alle 18:00 mentre Correggio proverà a rifarsi il 27 alle 19:00 in casa di Atletico Basket.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: