LAVOROPIU’ BOLOGNA

Fultz – voto 5 – (4pti, -, 2/3, 0/3) – Si prende una giornata di pausa, facendo cadere il castello che si posava sulle sue fondamenta. Poco davanti, poco dietro, poche alternative.
Cinciarini – voto 6,5 – (18pti, 5/6, 2/4, 3/4) – Il suo prova a farlo, diventando l’unico a far canestro con relativa continuità. Ma è estemporaneo, e non va oltre.
Italiano – voto 5 – (0pti, -, 0/3, 0/1) – Pochi minuti, poco da segnalare, nessuna possibilità di replica.
Chillo – voto 5,5 – (6pti, -, 0/3, 2/3) – Aggiusta con le triple, ma quando c’è bisogno in area è più confusione che altro.
Gandini – voto 5,5 – (8pti, 2/2, 3/6, 0/1) – La carrozza torna zucca, e sono tanti appoggi poco fortunati, diciamo così.
McCamey – voto 5 – (4pti, 2/4, 1/5, 0/2) – Gioca da gregario, anche quando Fultz avrebbe bisogno di qualcosa di più. Non dando nessun segnale di meritare minutaggio maggiore.
Rosselli – voto 6 – (7pti, 1/2, 0/4, 2/4) – Se la cava con la doppia cifra a rimbalzo, lasciando che altro della partita scorra lontano a lui.
Amici/B> – voto 5,5 – (8pti, 4/4, 2/4, 0/4) – Partenza positiva, poi si ingarbuglia, forse anche per cause proprie, e non ritrova più la maniglia.
Pini – voto 6 – (3pti, 3/4, 0/3, -) – Timidi segnali di reattività, specie nei palloni recuperati. Almeno, non è pallido come in altre occasioni.
Bryan – voto 6 – (4pti, -, 2/2, -) – Poco da dire: offre quello che ha da offrire, e nessuno può storcere il naso. Esce acciaccato.

ORASI’ RAVENNA

Giachetti – voto 8 – (15pti, 1/2, 1/5, 4/6) – In totale controllo, sia per sé che per i compagni, senza mai, mai, venire fermato.
Sgorbati – voto 6,5 – (7pti, 1/2, 0/4, 2/2) – Meglio quando si allontana.
Rice – voto 7,5 – (20pti, 4/5, 5/10, 2/4) – Momenti in cui fa quello che vuole.
Masciadri – voto 6 – (8pti, -, 1/4, 2/7) – Non è giornata di mano tonda, fa altro.
Grant – voto 6,5 – (10pti, 4/5, 3/7, -) – La partita la vincono altri, ma lui fa quello che deve.
Montano – voto 6 – (6pti, 1/2, 1/4, 1/4) – Capito che non è contro la Fortitudo che può ventellare, si rende utile altrimenti. Tipo sulle palle vaganti, ben arpionate.
Vitale – voto 6 – (2pti, 0/1, 1/2, 0/2) – Si rende utile.
Raschi – voto 6,5 – (5pti, -, 1/1, 1/1) – Due tocchi, due cesti.
Esposito – voto 5 – (0pti, -, -, 0/1) – Antisportivo allo scadere del primo quarto come unico, non richiesto, segnale di vita.
Chiumenti – voto 6,5 – (5pti, 1/2, 2/2, -) – Zampate che fanno male.

VERBA MANENT

BoniciolliComplimenti a Ravenna, io non ho molto da rimproverare ai miei: siamo stati contratti, ma nessuno ha fatto passi indietro. Ci sono state percentuali scarse, ma nessuno tira per sbagliare apposta, e non sono stati tiri presi dopo brutte costruzioni. Io ho come modello di riferimento la Brescia che andò in serie A due anni fa, che prima perse finali e semifinali, quindi continuiamo serenamente il nostro cammino, dispiaciuti, dopo due partite serie, di impegno: manca uno straniero, manca Mancinelli, e oggi ci sono mancati i punti degli esterni. Non era un pre-playoff, lì c’è un giorno di intervallo tra partita e partita, e per atleti di questo livello anche un giorno fa la differenza, non traiamo conclusioni con premesse sbagliate. Noi abbiamo giocato bene, con orgoglio, abbiamo tenuto difensivamente i lunghi, ma questa è pallacanestro, e serve anche fare canestro. E se non segni mai non vinci. Ma, al di là dei meriti di Ravenna, sono assolutamente sereno e tranquillo, i giocatori si sono impegnati. Ora vedremo cosa faremo di nuovo contro di loro domenica prossima. Amici e Italiano? Sono i giocatori più propensi a perdersi un po’ emotivamente, e loro oggi erano in preda ad un nervosismo incomprensibile. Tra i tanti disastri che la letteratura sportiva ha fatto nel nostro mondo c’è quello del concetto di pressione: Vialli, grande intellettuale, dice che in Inghilterra vincere è una gioia, qui è un sollievo. E per questo me ne andrò dall’Italia, perché mi sono rotto le palle di questo concetto, della pressione, di cose del genere.

FultzPartita equilibrata, poi loro hanno fatto canestri che li hanno caricati di fiducia e noi abbiamo perso lucidità. Stanchezza, e la frustrazione di sbagliare tiri aperti: questo ha fatto la differenza, ma siamo stati in ritmo finchè loro non si sono messi a segnare. Poi questo ci ha portato a scelte affrettate, e i loro canestri fortunosi contro i nostri errori aperti ha cambiato le cose. Nervosismo? Perché ci tenevamo a fare bene, ieri contro Trapani abbiamo lottato, oggi speravamo di fare uguale, abbiamo perso un po’ il controllo, speravamo di fare meglio. Ma usciamo a testa alta.

MontanoVenivamo da un periodo brutto, e la Coppa Italia è stata occasione buona per riscattarci. Se giochiamo con la testa giusta possiamo battere chiunque. Contro la Fortitudo? Spacco i ferri, ma importante è avere vinto.

MartinoGrandissima prestazione, avevo chiesto ai ragazzi di stare nella gara tatticamente, poi in attacco ci siamo passati la palla come piace a me. Bella vittoria di squadra, grande soddisfazione.

La conferenza stampa, grazie a Sportpress.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online