Altra settimana passata e nessuna notizia reale dal mondo Fortitudo. Con l’ormai pleonastica data del 31 maggio che si avvicina e nessuna apparente idea di cambio della proprietà – e gli attuali dirigenti che, quando comunicano, non sembrano farlo con l’idea di essere precari – e, di conseguenza, l’impressione che si andrà avanti con quello che c’è stato. Sul Corriere di Bologna odierno Enrico Schiavina racconta questi ultimi tre anni con il tono poco ottimista di chi non vede la luce fuori dal tunnel, mentre al di fuori si continua a parlare di possibili contatti per la panchina che verrà. Ancora ignari di chi sarà a fare il mercato e la prossima squadra, ancora lontani dal sapere quelli che saranno budget e aspettative per la prossima stagione, il nome che esce oggi è quello, fatto dal Carlino e non confermato, di Stefano Pillastrini. Che si aggiunge a quelli usciti nei giorni scorsi di Caja e Menetti – dati anche e soprattutto però verso Pesaro il primo e Reggio il secondo – oltre al più recente Galbiati. Elenco di nomi spesso smentiti quasi in tempo reale dagli interessati o, comunque, dall’evolversi delle situazioni.

Tutto ancora fin troppo acerbo, con la tifoseria che aspetta ma che sembra aver accettato la situazione attuale. Intanto, mancano 8 giorni alla fine del mese e l’idea che il tempo stia passando senza un reale buon utilizzo del medesimo.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Feed RSS: