Erano solo tre, ieri, i senior Fortitudo disponibili al ritorno in palestra. Ovvero Durham, Aradori e Groselle. Tutti gli altri assenti, compreso il fuggitivo Brandon Ashley come da comunicato societario nel tardo pomeriggio. Dato di rientro negli USA o – come da voci uscite ieri – in visita al fratello a Barcellona, comunque senza l’ok della dirigenza: si aspettano notizie nelle prossime ore, ben consci che un taglio del giocatore renderebbe ancora più complicata la ricostruzione di una squadra che, ad oggi, non ha idea di quale sarà il roster per la prossima di campionato.

Questo mentre rimane viva l’idea di Sean Kilpatrick, che però è sotto contratto con l’Hapoel Gerusalemme, mentre per Damiano Montanari di Stadio è stato rifiutato, da parte di Pistoia, uno scambio che avrebbe portato Gudmundsson in Toscana in cambio di Jazz Johnson, visto già in A1 a Cantù. Si segnalano anche offerte polacche per Groselle, in procinto di prendere adeguato passaporto.

(Foto Valentino Orsini – Fortitudo Pallacanestro 103)

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: