FORTITUDO BOLOGNA

Celestand – voto 6,5 – (29pti, 5/6, 6/7, 4/7) – One man show nell’ultimo quarto, fatto di entrate uno contro cinque, oltre che alla solita buona mano da 3. Ma anche poca difesa, e una regia che latita. Tanto. Troppi palleggi, pare non abbia ancora capito le caratteristiche dei suoi compagni.
Meneghin – voto 4 – (9pti, 2/4, 2/3, 1/3) – La bomba allo scadere fa esplodere il sarcasmo del Palazzo. Qualcuno faccia qualcosa. Qui non si tratta di tunnel da cui uscire o chissa’. Si tratta di capire cosa aspettarsi da quest’uomo, ormai.
Fucka – voto 5,5 – (12pti, -, 6/7, 0/2) – Vaga sperduto tra i dubbi su dove posizionarsi sul campo (vado sulle tacche o sto fuori?), tra uno Stonerook che lo bastona, e si chiede come mai quel numero quattro con la maglia F non gliela passa mai.
Galanda – voto 5,5 – (5pti, -, 1/1, 1/3) – Parte con cinque punti di fila. E finisce qua. Non disastra particolarmente, e si ha l’impressione che con i 3 lunghi nessuno sappia bene dove posizionarsi.
Evtimov – voto 5 – (0pti, -, 0/4, -) – Da Vascone a Virgolone. 7 rimbalzi, ma anche pollaggine nei soliti falli, e manona quadrata sotto canestro. Che stia soffrendo l’arrivo di concorrenza?
Basile – voto 4,5 – (2pti, -, 1/1, 0/5) – Entra in corto circuito, assalito da folletti colorati che gli passano tra le gambe. Non la mette mai, e forse si chiede perche’, dopo le prime buone partite, si trova panchinato. Soffre Celestand come soffriva Gill?
Milic – voto 5,5 – (14pti, 2/4, 6/10, -) – O fantastici assists o bocce perse (5). Non solido in difesa, in attacco perde un Nike drammatico nel finale, quando si sarebbe dovuto monetizzare qualsiasi cosa.
Savic – voto 7 – (10pti, 1/1, 3/4, 1/1) – In 16 minuti anche 7 rimbalzi e 4 recuperi. Poco da dire. Avra’ il peccato originale, ma se si guarda il professionista non si puo’ aprire bocca. Con lui in campo i recuperi, con lui fuori il tracollo. Perche’ la Fossa si arrabbia se fischiano gli altri, e non comincia ad applaudire lui? E il famoso discorso “conta la maglia, sempre”?
Pilutti – voto NG – Solo un minuto nel finale. Non che i titolari abbiano fatto faville.

OREGON CANTU’

McCullough – voto 7 – (19pti, 7/12, 3/8, 2/5) – Sette rimbalzi, cinque recuperi, quattro assist. Come quel vecchio rasoio, una partita perfetta sotto ogni profilo. Magari non cecchino, ma chissenefrega?
Thornton – voto 6,5 – (12pti, 2/4, 5/10, 0/2) – Resta ai margini del partitone degli altri. E’ una squadra di yankees che capiscono quali sono i propri spazi, e giocano con eccellente equilibrio.
Hines – voto 6,5 – (22pti, 4/4, 6/18, 2/3) – Tira male, ma segue i contropiedi, non si abbandona allo sconforto, e alla fine il suo bottino lo fa e se lo porta via.
Stonerook – voto 8 – (19pti, 5/7, 4/4, 2/4) – Nome e bulbo che ricorda un cavernicolo. Ma sa usare sia la clava in difesa che le pinzette da orafo in attacco. Seppellisce la F con un canestro nel finale. Una presenza su tutto il campo.
Lindeman – voto 5 – (6pti, 2/2, 2/3, -) – Inizia bene, poi arriva l’omaccio serbo, e si chiede come mai l’esordio del 9 blu deve toccare proprio a lui. Non lo si vede piu’
Hoover – voto 6 – (5pti, -, 1/3, 1/2) – Piu’ ordinato dei titolari, tiene comunque alto il ritmo e esce dal campo vincente come gli altri.
Riva – voto NG – (0pti, -, -, 0/1) – Si prende una grande soddisfazione in quella che dovrebbe essere la sua ultima uscita al Paladozza.
Damiao – voto 6 – (2pti, -, 1/3, -) – Non si lascia intimidire dalle sfide di sumo che gli propongono sotto canestro.
Gay – voto 6 – (2pti, -, 1/2, -) – Due su due al Paladozza da quando lo hanno mandato in pensione. O lo ricompriamo, o chiediamo che vada in pensione,

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online