Jacopo Aglio è la prima conferma del nuovo roster della Intech Virtus Imola 2021/2022.

La scelta dello staff tecnico di puntare ancora sulla duttilità dell’ala/pivot riminese, ormai imolese d’adozione, significa l’evidente volontà di proseguire sul cammino tracciato nell’ultima stagione e significa, pure, legarsi ad un ragazzo affidabile e serio, giunto alla sua terza stagione in giallonero, la seconda consecutiva.

Nell’ultimo (strano e travagliato) campionato, Aglio si è mostrato all’altezza delle aspettative, giocando ad alti livelli sotto le plance sia in attacco (circa 9 punti di media) che in difesa, dove ha coperto efficacemente entrambi i ruoli di ala forte e di pivot.

Tiratore più che discreto anche da lontano, ama variare le proprie giocate nell’arco del match, mandando spesso in confusione il reparto difensivo avversario.

Sarà ancora un punto di forza del quintetto a disposizione di coach Marco Regazzi.

 

Jacopo Aglio resti alla Virtus: ormai consideri Imola la tua seconda casa?

“Sono molto contento di rimanere ancora a Imola: ormai è chiaro che qui mi trovo molto bene con lo staff e con tutto l’ambiente. I progetti sono sempre ambiziosi e si lavora molto bene. Quindi la mia scelta di rimanere a Imola è stata condizionata da tutti questi fattori”.

 

Fin dai primi giorni di preparazione, ci sarà da pensare agli obiettivi stagionali:

“Esattamente, anche perchè il campionato inizierà presto, quindi bisognerà farsi trovare già pronti ed avere idee chiare fin dai primi appuntamenti e dai primi allenamenti in palestra”.

 

Si riparte dalla finale playoff promozione persa contro Jesolo e dalla sconfitta con Spezia. Ma si riparte con la certezza del buon lavoro fatto finora?

“Purtroppo quelle due sconfitte fanno ancora molto male e chi c’era lo ricorderà molto bene. Però, in questa stagione dovremo essere bravi a ripartire da quei momenti, ricordandoci che abbiamo fatto bene e ricordandoci dove siamo arrivati, per poter poi fare un gradino in più per raggiungere l’obiettivo primario”.

 

Personalmente, hai chiuso la scorsa stagione con una media che si aggira sui 9 punti a gara e con un ottimo livello nelle tue prestazioni. Ti ritieni soddisfatto?

“Io non sono mai del tutto soddisfatto di quello che faccio. Nel senso che cerco sempre qualcosa in più, però quest’anno sono contento, al di là dei semplici punti realizzati, che a volte possono essere riduttivi rispetto a quello che c’è da fare in campo. Sono contento, perché sono riuscito a dare il mio contributo alla squadra in tutti i lati del campo e, quindi, essenzialmente per me è stata una stagione positiva”.

 

Ai tifosi che si stanno rilassando al mare o sui monti, cosa prometti?

“Ai tifosi consiglio di rilassarsi ancora un po’, perchè poi da ottobre li voglio sentire belli carichi tutti in curva. Di promesse non mi sento di farne, perché poi sono da mantenere. Sicuramente l’unica cosa che posso promettere con certezza è che i tifosi da me avranno sempre il 100% in campo e che cercheremo si dare e fare sempre il massimo, come tutti gli anni”.

 

 

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: