VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Spissu voto 6.5 – Fa e disfa, ma stasera è decisamente positivo. Tre triple e forzature varie nel secondo quarto, un danno e il successivo recupero nel finale dei regolamentari che potevano valere la vittoria. Potevano, appunto. Ma 8 assist e 5 recuperi, e finalmente tre triple a segno. Oggi non è colpa sua.
Umeh voto 4.5 – Giornata no, in tutti i sensi. Tira male (5/15), soffre dietro, e alla fine perde il pallone decisivo dopo la vana fiammata che rianima i suoi sul -4.
Pajola voto 6 – Dieci minuti positivi in difesa.
Spizzichini voto 5.5 – Lotta su ogni pallone, prende rimbalzi e smazza assist (5). Nel supplementare però perde un paio di palloni drammatici.
Rosselli voto 6.5 – Decisamente il più lucido, fa quasi sempre la cosa giusta. Mette i punti che potevano valere la vittoria e nel supplementare – fino al quinto fallo – è l’unico bianconero che risponde presente.
Michelori voto 5.5 – Lotta come sempre ma tira male, sia come percentuali (3/8) che come scelte.
Oxilia voto 6 – Ottimo impatto, con quintetto e quattro punti subito. Poi non gioca quasi più, e forse avrebbe meritato più spazio.
Penna voto 5 – Serata difficile, tira male e fatica a far girare un attacco stasera problematico.
Lawson voto 5.5 – Le cifre sono buone come sempre (19+9), ma l’impatto è minore del solito. Gioca lunghi e problematici minuti da numero quattro (obbligato per l’assenza di Ndoja), in cui soffre tantissimo Bowers. In attacco gioca quasi sempre lontano da canestro, e ovviamente rende molto meno di quanto potrebbe, nonostante le tre triple messe a segno. Nel finale torna nel suo ruolo di pivot e mette punti pesanti, che potevano essere decisivi. Ma che ovviamente non lo sono stati.

Le parole di Alessandro RamagliCi sono giocatori giovani e meno giovani, siamo una buona squadra che deve mettere a posto delle cose. Con le armi degli umili la partita l’avevamo vinta, bastava fare una rimessa o un fallo sul +3, poi nel supplementare non ci abbiamo creduto più.
Diciamo che per 40′ la partita l’abbiamo fatta noi, e per 5′ minuti l’ha fatta Ferrara, dopo che per tutta la partita non aveva giocato il basket offensivo che sa fare per meriti nostri. Ma questo è il basket, per cui io mi prendo l’incazzatura e me la porto a casa.
Quale dei due errori è più grave? Fanno pendant, nonstante davanti abbiamo scritto Virtus dietro abbiamo scritto 20 anni, 19 anni, e ogni tanto facciamo qualche vaccata. Negli ultimi 5 secondi ne abbiamo fatte due, ma prima abbiamo giocato una partita umile, che abbiamo meritato di vincere, siamo stati avanti 37 minuti e 18 secondi. Partita umile perchè non siamo il Real Madrid. Siamo la Virtus, è vero, ma scendiamo dal pullmann e non ci sono né Ginobili, né Rigaudeau né Messina, ci siamo noi.
Salvare qualcosa? Il fatto di essere venuti qua e aver giocato esattamente la partita che volevamo. Non salvo che abbiamo controllato la partita ma non l’abbiamo mai spaccata, non l’abbiamo vinta quando dovevamo vincere, e non abbiamo giocato il supplementare. Difetti di disciplina.

Le parole di Andrea Michelori Concordo col coach. Non abbiamo mai ammazzato la partita quando potevamo, non abbiamo mai trasformato le occasioni e ci siamo trovati a giocare la partita negli ultimi minuti in un campo difficile contro una squadra in un grande momento. Questo è l’errore più grosso, poi ci sono gli episodi finali. Avremmo potuto fare meglio, Ferrara ha fatto la sua partita e ha vinto con merito. Per noi c’è grande rammarico, perchè pensiamo di essere una buona squadra. Prima non eravamo dei fenomeni, io continuo a essere convinto che siamo una buona squadra.
Abbiamo giocato troppo sul perimetro, quando abbiamo giocato dentro abbiamo trasformato poco. Ho qualche idea, ma diciamo così. La pallacanestro è questa, ci sta.

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online