Si chiude con una sconfitta la seconda giornata della fase a orologio della Tramec Cento, battuta sul campo della Gruppo Mascio Treviglio per 72-64.

Il punteggio si sblocca con la tripla di Miaschi, che mette davanti la Blu Basket, con lo stesso Miaschi che schiaccia il 5-0 in contropiede nell’azione successiva. A questo punto si scatena un’ondata centese: 0-9 di parziale, 5-9 il risultato e time-out per coach Carrea. Nonostante la pausa, non riparte l’attacco dei padroni di casa, che vengono distanziati ulteriormente dalla schiacciata di Zilli. Segna Rodriguez per Treviglio poco dopo, ma a lui risponde Tomassini, con tre tiri liberi: 7-14 il parziale dopo metà del primo quarto. Segue una fase di relativo equilibrio, rotto da Tomassini: tripla e 10-19. La Gruppo Mascio reagisce con Langston e Rodriguez, ma Barnes rilancia la fuga centese con una tripla. E’ l’ultimo canestro del primo quarto, che si chiude sul 14-22 per la Benedetto XIV.

Il secondo periodo si apre con un momento di stallo, interrotto da un bel tiro in sospensione di Moreno, a cui replica Corbett. Berti fa due su due ai liberi poco dopo, mentre D’Almeida ne realizza uno soltanto. La Tramec trova nuovamente la via del canestro con la tripla di capitan Ranuzzi: 17-29, massimo vantaggio per gli ospiti a più dodici e nuovo time-out di coach Carrea. Dopo la pausa Bogliardi segna da lontano per la Gruppo Mascio, seguito a ruota da Sacchetti: coach Mecacci chiama il time-out, sul 23-29. Si avvicina ulteriormente Treviglio con il canestro di Rodriguez, ma Zilli risponde per la Benedetto. Tocca poi a Langston, che segna un bel canestro con fallo e rimette i suoi a quattro lunghezze. Il duello tra lunghi continua con un altro tiro a bersaglio di Zilli. Treviglio torna poi a un possesso di distacco con due triple, di Sacchetti e Rodriguez, inframezzate dal canestro di ZIlli: sul 33-35 chiama un altro time-out coach Mecacci. La scelta è efficace, perché Tomassini segna una bomba nel possesso successivo. Il parziale all’intervallo lungo è di 33-38.
Guidano il tabellino Zilli e Tomassini, in maglia Tramec Cento, con 12 punti a testa, mentre per la Gruppo Mascio Treviglio sono 9 i punti di capitan Sacchetti e Rodriguez.

Il terzo quarto è inaugurato da Zilli, a segno per la Tramec, e Rodriguez, per la Blu Basket, seguiti da una bella tripla di Gasparin. Treviglio però non molla e segna con Corbett prima e con due liberi di Langston poi. Botta e risposta che porta in seguito a un canestro di James, pareggiato da Langston. Gasparin trova un’altra tripla, con il tabellone che dice 41-48. Le percentuali calano, con più di un minuto in cui nessuno trova la via della retina: ci pensa Rodriguez, con il gioco da tre punti per Treviglio. La Gruppo Mascio torna a un possesso di distacco con D’Almeida, ma Tomassini mette una pezza in sottomano. La Blu Basket segna ancora, questa volta da tre punti: è l’ultimo squillo del terzo periodo, che definisce il 49-50 dell’ultimo intervallo.

I dieci minuti finali cominciano con Corbett che porta avanti di due i suoi con un gioco da tre punti, sul 52-50. Subito dopo segna ancora da tre punti: 55-50 e time-out per la Tramec Cento. Dopo il time-out Tomassini va a bersaglio, ma D’Almeida risponde e allunga immediatamente per Treviglio con un altro pallone in fondo alla retina: secondo time-out per Mecacci e padroni di casa avanti di sette.
James mette due liberi ma Bogliardi segna da tre punti e Corbett da due: doppia cifra di vantaggio per Treviglio. La Tramec torna a meno cinque con la tripla di Barnes e il canestro di James, ma Bogliardi scaccia il tentativo di rimonta con un altra bomba e Langston rimanda a più dieci i padroni di casa, costringendo coach Mecacci all’ennesimo time-out. Tomassini segna da tre in uscita dal time-out, Rodriguez fa uno su tre ai liberi, mentre James fa due su due: a settanta secondi dalla fine il punteggio è di 70-64. Treviglio segna con Langston, va a più otto a meno di un minuto dalla fine e di fatto chiude la partita, che finisce su 72-64 per la Gruppo Mascio Treviglio.

Il miglior marcatore della partita è Tomassini, 19 punti, 6 rimbalzi e 6 assist, seguito da Zilli, in doppia doppia con 14 punti e 11 rimbalzi. In doppia cifra anche James, a 10. Per la Blu Basket Corbett e Rodriguez segnano 15 punti a testa, con Langston che ne mette 12, catturando 8 rimbalzi.

Queste invece le parole di Rodriguez:”Abbiamo giocato una partita dai due volti: con la loro difesa all’inizio sono riusciti a fare delle scelte che li hanno portati avanti con merito. Nel secondo tempo siamo stati in grado di ribaltare la partita e nel quarto quarto abbiamo fatto delle ottime azioni collettive, in attacco e in difesa, vincendo meritatamente. Dal punto di vista personale sono contento, per me e per la squadra: adesso arrivano le partite decisive e bisogna essere fisicamente al top. Il nostro obiettivo, ora come ora, è centrare il quarto posto e, soprattutto, arrivare nelle migliori condizioni possibili ai playoff. Abbiamo lavorato tanto in questi mesi, fino a qualche mese fa le partite sui 65/70 punti difficilmente le avremmo potute vincere e farlo oggi non era per nulla scontato.

Dopo la partita, coach Carrea “Cento, come sempre, ha giocato una partita molto trasparente sulle scelte tattiche, lasciando spazio sui ricevitori nel pick and roll e sfidando al tiro i lunghi. Nei primi due quarti abbiamo tirato male e ci han messo in grande difficoltà, andando un po’ in panico, come succede spesso quando non troviamo fluidità offensiva. Nella seconda metà di partita abbiamo reagito, dimostrando a noi stessi come questo tipo di problemi tattici non debbano farci paura, dato che possiamo trovare punti ugualmente. Corbett sicuramente ha tolto le castagne dal fuoco, segnando canestri importanti: questo è il motivo per cui siamo contenti di avere un giocatore con così tanta qualità a roster.
La partita di oggi è stata durissima, perché in tanti anni di carriera è la prima volta che mi trovo due giocatori contemporaneamente che chiedono il cambio e io non posso accontentarli perché non ho nessun sostituto in panchina: è la dimostrazione di quanto la squadra stia producendo un extra-sforzo che gli va riconosciuto. Il recupero degli infortunati è ancora lungo, come previsto. Il percorso fatto fino ad oggi, dove ancora stiamo difendendo il quarto posto con degli under in campo, mostra la volontà di questo gruppo di uomini.
Si tratta di una vittoria mentale: nel primo tempo difficile, per meriti di Cento, siamo riusciti a rimanere dentro la partita ed è stata la chiave. Dobbiamo assolutamente avere in testa che per essere competitivi in una serie playoff dobbiamo arrivare ad avere otto professionisti performanti al massimo in tutte le gare, aspetto che nella fase a orologio si vede meno perchè possiamo sopperire a qualche performance meno brillante di alcuni giocatori. Oggi Rodriguez ha dimostrato la sua volontà di reagire alla difficoltà, Bogliardi ha giocato una partita da giocatore senior per i tiri pesanti che ha messo. In queste ultime due partite della regular season dobbiamo arrivare ad un livello in cui mettiamo tutti gli effettivi dentro le partite.”

Per la Tramec ha parlato Giovanni Tomassini: “Abbiamo fatto 25 minuti molto bene, muovendo alla grande la palla, mettendo in difficoltà la difesa di Treviglio e costruendo buoni tiri. Nel secondo tempo le energie sono calate, Treviglio è salita di tono in difesa e ne abbiamo subito l’aggressività, alla quale si sono aggiunti dei gran canestri di Bogliardi e Corbett. Noi siamo stati bravi, però è un peccato, ma sappiamo che la pallacanestro è così.”

E’ poi intervenuto coach Matteo Mecacci: “Cominciamo con i complimenti a Treviglio, che ha giocato una partita di grande energia e di grande cuore, in un turno infrasettimanale dopo due partite toste per entrambe le formazioni, con Treviglio inficiata anche da vari infortuni. e noi reduci da una “battaglia sportiva” contro Mantova. Dopo il nostro break iniziale in cui hanno avuto dei passaggi a vuoto, Treviglio è rimasta lì e quando le loro bocche da fuoco, Rodriguez e Corbett in particolare, hanno iniziato a fare canestro sono tornati sotto. Il nostro obiettivo era costringere ad una partita diversa dal solito Treviglio, che si affida molto ai suoi palleggiatori. La sfida era quella di portare Sacchetti, ad esempio, a prendersi più tiri. Ci eravamo riusciti fino all’intervallo, poi Corbett è entrato in partita e abbiamo dovuto cambiare difesa: siamo stati bravi a rimanere in partita fino a cinque minuti dalla fine, anche se poi non ne avevamo più. C’è un po’ di rammarico perché nel terzo quarto, in un momento decisivo, non abbiamo segnato dei canestri abbastanza facili da sotto e un paio di tiri aperti che avrebbero potuto darci l’inerzia della partita.
Noi siamo venuti qui anche per allungare la rotazione e far rifiatare un po’ i giocatori: in questo rush finale cercheremo di vincere più partite possibile ma siamo veramente stanchi e dobbiamo provare a recuperare energie anche per la post-season. Non è comunque un alibi perché loro hanno una rotazione ridotta dagli infortuni.
Difensivamente abbiamo fornito una buona prova, portando Treviglio sotto i suoi standard, con solo 72 punti in casa. Siamo crollati nel quarto quarto, ma alla mia squadra, in una partita dove Treviglio ha cambiato spesso modo di difendere, non posso che fare i complimenti, è stata una partita da bicchiere mezzo pieno. Ora bisogna ritrovare energie in vista di domenica.”

Tabellino
Risultato 14-22, 33-38, 49-50, 72-64
Gruppo Mascio Treviglio (all. Michele Carrea): Langston* 12, Miaschi* 5, Sacchetti* © 9, Corbett* 15, Rodriguez* 15, Amboni n.e., Guerci n.e., Bogliardi 9, D’Almeida 7, Abati Toure 0
Tramec Cento (all. Matteo Mecacci): Tomassini* 19, James* 10, Gasparin* 6, Barnes* 8, Zilli* 14, Moreno 2, Guastamacchia n.e., Dellosto 0, Ranuzzi 3, Berti 2

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Feed RSS: