L’Eurolega punta a chiudersi completamente a partire dalla stagione 2023-24.
Secondo il Mundo Deportivo, infatti, sono già stati avviati i primi passi in quella direzione. Tutte le squadre partecipanti avranno un posto garantito a tempo indeterminato, e non ci saranno vie di accesso al torneo, se non su invito in caso di defezione di una delle partecipanti. In sostanza, una lega privata stile NBA.
E’ da capire come questo progetto verrà accolto dalla FIBA e dalle varie leghe nazionali (male, presumibilmente), ma secondo il giornale spagnolo la strada è tracciata e non si tornerà indietro. Il CEO Jordi Bertomeu aveva in mente un sistema di promozioni e retrocessioni dall’Eurocup, ma l’idea è stata bocciata dopo la ribellione di molti club proprietari, che hanno minacciato di destituire Bertomeu se non avesse permesso loro di intervenire direttamente nella gestione. La richiesta è stata di eliminare l’Eurocup, che costa circa 7 milioni di euro e genera appena 3 milioni di ricavi, mentre Bertomeu avrebbe sottolineato il peso “politico” dell’Eurocup, che toglie squadre alla BCL FIBA e lascia una via d’accesso all’Eurolega, sebbene molto stretta.
I giochi sono appena agli inizi, nel prossimo futuro si capirà l’evoluzione della situazione. Di sicuro la “Superlega” che nel calcio ha generato tante ribellioni, nel basket è già realtà da tempo e sembra diventare sempre più chiusa.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: