Il board di Eurolega ha annunciato oggi la concessione di una licenza pluriennale per Bayern Monaco e Asvel Villeurbanne. Inoltre all’Alba Berlino è stata concessa una licenza biennale, per le prossime stagioni 2021-22 e 2022-23.

A questo punto, questa è la composizioni della massima competizione continentale per la prossima stagione.

– 13 società con licenza pluriennale: Efes, Olimpia Milano, Cska, Barcellona, Bayern Monaco, Fenerbahce, Asvel, Maccabi, Olympiacos, Panathinaikos, Real Madrid, Baskonia, Zalgiris
– 1 società con licenza biennale: Alba Berlino

14 posti su 18 sono quindi già assegnati. Uno dei quattri posti rimanenti andrà alla vincitrice dell’Eurocup, mentre la finalista otterrà l’accesso solo se Valencia non dovesse andare ai playoff di Eurolega, come previsto da regolamento di Euroleague, articolo 10.3: ECA confermerà la licenza annuale al club che si era originariamente qualificato come vincente di EuroCup o seconda classificata (Valencia e Alba, ma i tedeschi ora hanno la licenza pluriennale e ha chiuso in posizione playoff l’EuroLeague. In caso contrario, licenza annuale anche alla finalista di EuroCup, oltre alla squadra vincente.

Restano infine due posti liberi, che saranno assegnati tramite wild card, ipoeticamente a squadre di VTB e ABA Liga.

Per la Virtus, quindi, la via maestra per accedere all’Eurolega è sempre quella che passa dalla vittoria dell’Eurocup, o in subordine dalla finale, se Valencia non dovesse fare i playoff di Eurolega. In alternativa, bisognerà sperare in una delle wild card disponibili, che però difficilmente si muoveranno da VTB e ABA Liga

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: