Poteva diventare problematica, quando finiti a -3 con una prova non esattamente da Nereo Rocco dietro, il clima rischiava di annuvolarsi ben oltre il necessario. Poi però la squadra si è sbloccata, soprattutto davanti, e fatti i canestri per risvegliare la propria essenza si è tornati anche a difendere. Per una partita che forse involontariamente è stata vista come un fastidioso ostacolo prima del derby, quasi una coda in autostrada prima dell’arrivo al mare, poteva davvero andare peggio. Alla fine, però, tutto si è risolto al meglio, ed è anche complicato cercare il classico discorsino da post partita sapendo che, archiviata la questione Chieti, a nessuno verrà voglia di guardarsi indietro pensando a quello che sarà tra 48 ore.

Per cui poco altro se non notare la prova balistica di Candi, o come a dar palla a Knox le cose buone arrivano: ora, che l’attenzione giri sul derby, di cui si parla dall’estate, figurarsi se non se ne può parlare adesso che l’orale diventerà anche scritto.

Shine on you crazy diamond – Candi e Knox, la riscossa collettiva, il rinato Raucci. Tutta roba che fa punti in classifica.

Another brick in the wall – Forse Mancinelli, ma tutto, davvero, è già archiviato e non poco.

(foto Fabio Pozzati)

Bolognabasket © 2000 - 2023 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online