BASKT BOB

Bologna, 24 maggio

Comunicato stampa

Nel pomeriggio di domani, mercoledì 25 maggio alle 19 al bar “PICK & ROLL” di Piazza Azzarita 1 a Bologna, è in programma il secondo degli incontri “Libri di Basket BOB” incentrati sugli autori ed sui protagonisti di opere dedicati alla pallacanestro, una rassegna organizzata dal podcast “Basket Bob” e dal Bar “Pick & Roll”.

Ospite della serata, il giornalisa Lorenzo Sani che presenterà il suo recentissimo “STEP BACK. Eroi, profeti e leggende del basket” (edizioni Minerva, 2021).

Con il noto giornalista e scrittore sarà presente anche Claudio Pilutti, ex giocatore e attualmente impegnato con Sani nell’associazione “Happy Hand” attiva nella promozione dello sport senza barriere e che realizzerà a giugno un’importante manifestazione pubblica a San Lazzaro.

L’incontro, presentato da Roberto Trivisonno – autore e speaker del podcast” Basket BOB” – sarà fruibile gratuitamente dagli appassionati all’interno della saletta cortesemente resa disponibile del bar Pick & Roll durante l’apertura al pubblico del mercoledì sera.

Al termine dell’incontro , con il sottofondo musicale offerto dal bar, sarà possibile intrattenersi con gli ospiti per due chiacchiere e per farsi autografare le copie del libro.

Trama del libro “STEP BACK” (presa dal sito HOEPLI.it):

Dai campi all’aperto alle grandi arene attraverso le testimonianze dei protagonisti e le fotografie di Walter Breveglieri, per un viaggio contromano nella storia del basket. Le suggestioni americane dei militari arrivati in Italia con la Seconda guerra mondiale, che insegnarono i fondamentali di gioco ai nostri atleti, il fascino degli Harlem Globetrotters, che da quasi un secolo predicano la pallacanestro in giro per il pianeta e ora bussano alla porta della Nba, strappata a una morte certa dall’intuizione di un geniaccio abruzzese. Schegge di storia che riaffiorano dal passato. Le Nazionali azzurre di Jim McGregor e Nello Paratore, le sfide Usa-Urss ai tempi della Guerra Fredda e la vicenda umana di Giuseppe Giergia da Zara, che svela insospettabili cromosomi italiani nella crescita miracolosa della pallacanestro in Jugoslavia. Step Back racconta anche quello che ci siamo persi, come i 2.36 di Uvais Akhtaev, nascosto al mondo perché rappresentava la sola traccia di Cecenia rimasta visibile a occhio nudo e la cosa non poteva certamente piacere a Stalin, che aveva cancellato la regione caucasica dalla cartina geografica. Per parole e immagini la storica Coppa dei Campioni vinta dal Simmenthal Milano nel 1966, gli spareggi scudetto con l’Ignis Varese, i duelli rusticani nella Pesaro di Agide Fava e Carlo Bontempi, la storia di Chaloub l’egiziano, il primo giocatore straniero ingaggiato dalla gloriosa Virtus Bologna, i frammenti di vita di Franco Bertini e Renato Albonico, il colorito reame del Barone Gary Schull, icona Fortitudo, il breve flirt con la pallacanestro dei fratelli Bino e Marina Cicogna, che hanno prodotto capolavori da Oscar, l’estate italiana di Kareem Abdul-Jabbar, l’incredibile cavalcata della Partenope Napoli che sfiorò lo scudetto e primeggiò in Europa. Sempre in tema di miracoli, poi, il racconto della squadra nata al bar Mazzini di Bologna, fulgida meteora che lottò per il titolo prima di scomparire, lanciando stelle del calibro di Vianello, Vittori, Sardagna e Conti, esplosi in quella antesignana Basket City così piena di vita, jazz e boogie woogie.

CategoryAltri Argomenti

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Feed RSS: